Spettacoli
NOVITA'

Acqua in bocca, giovedì tributo a Mia Martini

Tra l’altro proprio a maggio scorso sono trascorsi esattamente 50 anni da quando Mia Martini vinse la prima edizione del Festival d’avanguardia e nuove tendenze, la “Woodstock italiana” che si tenne nella pineta della Lagomare a Torre del Lago.

Acqua in bocca, giovedì tributo a Mia Martini
Spettacoli Valdinievole, 27 Luglio 2021 ore 16:47

Tributo a Mia Martini, un pomeriggio nel ricordo della grandissima interprete della musica italiana prematuramente scomparsa. Il cartellone della rassegna di talk show Acqua in bocca (ma non troppo) giovedi 29 luglio alle 17 nello stabilimento delle Terme Tettuccio a Montecatini con la presentazione del libro di Ciro Castaldo 'Mimì cocktail ' per ricordare uno straordinario personaggio come Mimì Martini che ha lasciato una grande memoria nella storia della musica italiana.

L'anniversario

Tra l’altro proprio a maggio scorso sono trascorsi esattamente 50 anni da quando Mia Martini vinse la prima edizione del Festival d’avanguardia e nuove tendenze, la “Woodstock italiana” che si tenne nella pineta della Lagomare a Torre del Lago. Toccherà ad Andrea Caciolli al pianoforte accompagnare il pomeriggio con l’interpretazione dei brani più conosciuti del repertorio di Mia Martini. Accanto a lui, sul palco, i giornalisti Enrico Salvadori e Simona Peselli per intervistare Ciro Castaldo, tra i massimi biografi di Mia Martini, che da oltre trent’anni si occupa di raccontare la storia e la produzione musicale di Mimì. Castaldo è autore del libro “Cocktail Martini” sulla storia della cantante.

A ricordare l’indimenticabile figura di Mimì non poteva mancare Gianna Albini Bigazzi, moglie di Giancarlo Bigazzi. Quest’ultimo è stato il grande compositore che ha fortemente creduto nelle qualità di Mimì scrivendo per lei canzoni memorabili. Tra loro un amore professionale a prima vista e Mimì è stata a lungo ospite della casa dei coniugi Bigazzi sia sulle colline fiorentine che in Versilia. Ed è lì che sono nati pezzi indimenticabili come “Gli uomini non cambiano” che nel 1992 segnò il trionfale ritorno a Sanremo di Mia Martini ma anche 'Rapsodia ', 'Lacrime ', 'Versilia '.

La signora Gianna nutriva grande ammirazione per Mia Martini e tra loro nacque una grande amicizia. Come si vede, un bellissimo pomeriggio per rievocare grandi personaggi e un periodo indimenticabile della musica italiana. Ingresso libero alle Terme Tettuccio per il pubblico di Acqua in bocca ( ma non troppo ) quest'anno in collaborazione con l'assessorato alla cultura.

Seguici sui nostri canali