Spettacoli
BELLA NOTIZIA

A Pistoia venerdì 1 aprile si festeggia in musica il Capodanno dell'Annunciazione

Dalle ore 21.15 nell’Aula Magna del Seminario Vescovile di Pistoia si terrà un concerto all’interno della stagione degli Amici dell’Opera di Pistoia

A Pistoia venerdì 1 aprile si festeggia in musica il Capodanno dell'Annunciazione
Spettacoli Pistoia, 31 Marzo 2022 ore 15:50

Venerdì 1 aprile alle ore 21.15 presso l’Aula Magna del Seminario Vescovile di Pistoia si terrà un Concerto all’interno della Stagione Concertistica degli Amici dell’Opera di Pistoia per festeggiare il Capodanno dell’Annunciazione. Si esibiranno i solisti Matteo Romoli flauto e concertatore, Samuele Di Nardo flauto e Stefano Scalise pianoforte accompagnati dal Fiorentina Ensemble.

I solisti Romoli (flauto), Di Nardo, Scalise con Fiorentina Ensemble

Prima dell’avvento del calendario gregoriano nel 1582, il giorno dell’Annunciazione, cioè nove mesi prima della nascita di Gesù Cristo, l’Anno Nuovo era scandito dal 25 marzo, anziché il 1 gennaio, e continuò a esserlo in Toscana (Firenze, Lucca, Pisa, Prato e Siena) fino a che, nel novembre 1749, il Granduca Francesco II di Lorena emise un decreto che imponeva l’assunzione del calendario moderno con il 1° gennaio, uniformandosi a quanto già in vigore nel resto d’Italia e d’Europa. L’evento ad ingresso libero, realizzato con la Compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana, ricorda questa tradizione religiosa e sottolinea il fatto che il 25 marzo rappresenta non solo questa festa religiosa ma anche la nascita della primavera. Saranno interpretati il Concerto di Vivaldi RV 103 per due flauti e la Fantasia Concertante di Demersseman per due flauti, inoltre musiche di Caccini, Bach, Händel, Zipoli, Boccherini, Mozart, Schubert, Debussy.

Matteo Romoli è laureato in flauto, in lettere, in didattica dello strumento e in musica da camera con lode. Tiene concerti in formazioni cameristiche, orchestrali lirico-sinfoniche e come solista con orchestra in Italia e all’estero (Svizzera, Spagna, Francia, Slovenia, Ungheria, Polonia e Norvegia) e suona per prestigiose associazioni, enti e in importanti sale e festival come Associazioni A.Gi.Mus, Ludus Tonalis, Mozart Italia, Fondazioni Maggio Musicale Fiorentino e Teatro Verdi di Pisa, Festival delle Nazioni, Internazionale Lago d’Orta, Internazionale Morellino Classica, IMOC (International Music Masterclasses Orchestra Courses and Concerts), Internazionale delle Palme, Internazionale Frequenze 20.0, Toscana Classica, Suoni e colori in Toscana, Weekend del Flauto, Estate Musicale Frentana, Il Settecento Musicale a Lucca, Santa Fiora in Musica e Settimana Mozartiana sotto l’egida del Mozarteum di Salisburgo.

Suona come Primo Flauto nell’Orchestra Fondazione Nuove Assonanze di Prato, nell’Orchestra Nuova Europa e nell’Orchestra dei Filarmonici di Firenze. Ha collaborato all’esecuzione in prima assoluta di “Studi per l’intonazione del mare” di S. Sciarrino. Ha inciso per Stradivarius, The Achord Pictures e registrato in diretta per Rai Radio3 e Sky. Ha insegnato presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter