Tempo libero

4 attrazioni imperdibili da visitare ad Olbia

4 attrazioni imperdibili da visitare ad Olbia
Tempo libero 31 Gennaio 2022 ore 07:30

Olbia, una bellezza situata nella zona nord-orientale della Sardegna, vicina alle incredibili spiagge della Costa Smeralda, è il Comune che accoglie migliaia di turisti ogni anno quando fanno il loro ingresso nella regione della Gallura.

Il Porto di Olbia è uno dei più attivi di tutta la Sardegna, grazie anche al collegamento diretto con tutti i principali porti del territorio nazionale, che permette di sfruttare a pieno la fitta rete di collegamento con tante compagnie di traghetti. In partenza dalla toscana, ad esempio, si può fare riferimento alla tratta traghetto Livorno Olbia, che vi consentirà di raggiungere l’isola in circa 9 ore.

La città di Olbia rappresenta l’antica Capitale del Giudicato di Gallura, ancora oggi mostra e conserva tante testimonianze del passato, alcune risalenti a più di 4000 anni fa. Il suo patrimonio culturale e naturale non ha eguali ed è possibile visitarlo passando dal centro storico fino alle località situate nei dintorni della città. 

Ecco le 4 imperdibili attrazioni di Olbia

La Sardegna è un’isola che regala emozioni di varia natura, non solo grazie alle sue bellissime spiagge che permettono di sognare ad occhi aperti, di divertirsi e di rilassarsi a pieno, ma anche e soprattutto grazie all’inestimabile patrimonio storico e culturale che si cela dietro ogni angolo, ogni roccia e ogni monumento. 

Olbia custodisce una grande fetta di questo immenso patrimonio culturale, che è impossibile non scoprire durante una vacanza in Sardegna. Ecco quindi un elenco delle 4 attrazioni da vedere quando si va in visita nella città di Olbia:

  • Centro storico

Il centro storico di Olbia è un mix tra storia, archeologia e cultura. Il centro storico si concentra principalmente intorno al corso principale, il Corso Umberto I, che apre le porte a numerose piazze importanti: Piazza Terranova Pausania, Piazza delle Terme e Piazza Matteotti

Come tutti i principali centri storici delle mete turistiche, ogni stradina è caratterizzata da locali, bar, ristoranti e negozi. Il centro storico di Olbia, però, si caratterizza anche per l’immensa Parrocchia di San Paolo Apostolo realizzata in stile barocco e con una bellissima cupola di maioliche colorate. 

  • Basilica di San Simplicio e l’omonima Necropoli 

La Basilica di San Simplicio, assieme all’omonima Necropoli, è situata alle spalle della stazione e può essere raggiunta a piedi dal corso principale di Olbia. La Basilica è il più importante monumento religioso di tutta la Sardegna nord-orientale, è imponente e costruita in stile romanico pisano. Al suo interno, sotto l’altare, è possibile visitare le reliquie del Santo Simplicio ritrovate nel lontano 1614. 

Proprio nella zona adiacente la Basilica, è possibile visitare la necropoli di San Simplicio, costituita da 450 tombe risalenti all’età romana. La necropoli, ad oggi, rappresenta uno dei musei di Olbia e può essere visitata acquistando il biglietto giornaliero. 

  • Museo Archeologico  

Il Museo Archeologico di Olbia è stato costruito sulla piccola Isola Peddone, molto vicino al centro storico, e illustra tutta la storia della città. La struttura domina sul porto e presenta delle favolose terrazze che permette di godere della vista panoramica sul golfo.  

Al suo interno è possibile trovare numerosi reperti di navi antiche, manufatti provenienti dall’epoca nuragica, ceramiche e altre testimonianze del passato. Il museo può essere visitato gratis dal mercoledì alla domenica. 

  • Nuraghe Riu Mulino

Il Nuraghe Riu Mulino è situato sulla cima di una collina e rappresenta una delle fortificazioni nuragiche più famose dell’intera regione, realizzata intorno al 1200-1300 a.C.

Questo nuraghe è composto da una torre centrale che, in origine, raggiungeva i 5 metri di altezza ed era circondata da una cinta muraria. Dalla torre è possibile scorgere l’isola di Tavolara.

Seguici sui nostri canali