Sport
La gara

Tutto pronto per la Pistoia - Abetone

Molti i pretendenti alla vittoria finale

Tutto pronto per la Pistoia - Abetone
Sport Montagna, 16 Giugno 2022 ore 10:30

Quarantacinquesima Pistoia-Abetone: siamo quasi a 1400 iscritti

Sabato 18 Giugno chiudono le iscrizioni per i traguardi di Abetone (50 chilometri) e San Marcello Pistoiese (30 chilometri), per gli altri arrivi resteranno aperte fino a Venerdì 24 Giugno

Si avvicina rapidamente la 45^ edizione della Pistoia-Abetone, la celebre ultramaratona podistica in salita che torna dopo due anni di interruzione causa pandemia. Lo start è previsto Domenica 26 Giugno alle ore 7.30 da Piazza del Duomo a Pistoia.
Si stanno per chiudere le iscrizioni per i traguardi competitivi di Abetone (50 chilometri) e San Marcello Pistoiese (30 chilometri), mentre rimarranno aperte fino a Venerdì 24 Giugno le adesioni per il traguardo ludico-motorio San Marcello-Abetone (20 chilometri, free walking o camminata libera) e per la “Traversata Notturna” dal Rifugio Portafranca all’Abetone.

Per adesso i partecipanti sono 1370 (800 per la 50 chilometri traguardo Abetone) e 150 per il traguardo intermedio competitivo di San Marcello). Sono 100 gli iscritti per la prova di Freewalking (camminata veloce) da San Marcello all’Abetone (km.20), successo in crescendo nelle ultime
edizioni. 300 i partecipanti al 4° Traguardo (Le Regine-Abetone, 3 chilometri) e 20 alla Traversata Notturna da Portafranca ad Abetone.

Saranno in gara atleti di 20 Regioni italiane e sono 24 le nazioni ad oggi rappresentate per una cinquantina di atleti stranieri (Italia, Regno Unito, Spagna, Svizzera, Ungheria, Polonia, Romania, Albania, Germania, Moldavia, Germania, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Venezuela, Messico, Colombia, Giappone, Thailandia, Filippine, India, Marocco, Ruanda, Australia).

Favorito d’obbligo il ruandese Jean Baptiste Simukeka (1° all’Abetone nel 2017, 2° nel 2018) e protagonista di molte gare italiane, con una raffica di vittorie, tra cui citiamo in ordine sparso la Cortina-Dobbiaco 2015, la Belluno-Feltre 2016, le Maratone di Reggio Emilia (plurivincitore), Pisa, Stara Zagora (Bulgaria), le mezze di Garda e di Vigone, la 50 di Romagna di quest’anno ed un gran numero di trail e skyrace, tra cui Domodossola, Pasturo, Val Brevettola, Valmadrera, Monte Barro, Resegone, Moscato Trail.
Proverà a sbarrargli il passo l’italo-marocchino residente in Alto Adige Khalid Jbari. Molti i suoi successi tra cui segnaliamo almeno il Giro del Lago di Resia, le Mezze Maratone di Cagliari e Caldaro, la Merano-Lagundo, il Trofeo Ladurner nella BoClassic di Bolzano e la Maratona di Rimini 2022.
Bel ruolino di marcia quello del piemontese Stefano Velatta (1° all’Ultramaratona sulla Sabbia a San Benedetto del Tronto 2018, 2019 e 2022). Nel 2016 e 2018 si è imposto nella 100 chilometri delle Alpi e vanta molte vittorie nelle 6 Ore italiane (Pianezza, Cascine, Lavello, Montesilvano, Curinga, Lucera) e due affermazioni nella Ultra della Pace sul Lamone 2017 e 2019, mentre all’Abetone è giunto 4° nel 2016, 5° nel 2017 e 2019 e 7° nel 2014, cui si aggiungono un 2° posto ed un quarto alla Strasimeno (2017, 2019).
Trai fedelissimi della gara l’aretino di Terranuova Bracciolini Roberto Fani (10° all’Abetone nel 2013, 9° nel 2016, 2018 e 2019, 1° nella Maratona dell’Elba 2016, 2° all’Artimino Ultra 2018 e 2019, 3° alla Terre di Siena 2020 ed alla Ultra del Granduca Leopoldo 2019.
Dalla Provincia di Lucca viene il vicecampione italiano della 50 chilometri Fabrizio Ridolfi. Per lui trionfi nel Trail delle Apuane 2015 e 2018, nel Trail del Montanaro 2016 a San Marcello Pistoiese, in quello dei 5 Colli 2017 a Lillanes (Aosta) e nella Passeggiata Panoramica di Quarrata dello scorso anno.
Ottimi specialisti sono Vincenzo Scuro (per lui anche un 5° assoluto alla Maratona di Malta di alcuni anni fa), l’umbro Mauro Massimi (2° alla Strasimeno di quest’anno), il faentino Luigi Pecora (affermazioni nelle 6 Ore della Birra, dei Conti, del Drago 2019 ed Ippociok 2020, nonché nella BI-Ultra 12 ore 2022, assieme ad una bella 2^ piazza alla Lupatotissima 2019) e l’altro romagnolo ANDREA DOMENICONI (posto d’onore al Trail di Casola Valsenio 2019 e 17° assoluto alla tremenda gara africana Marathon des Sables 2021.
L’aretino Edimaro Donnini, (10° alle “Piramidi” nel 2016) vanta successi al Trail del Montanaro 2014 e 2015, nel Lupa Urban Trail 2016, 2018 e 2019, nel Trail delle Valli Etrusche 2017, nella 6 ore del Donatore 2017 e nell’Artimino Ultramarathon 2018 ed è stato 2° alla Soave-Bolca e 4° alla Terre di Siena 2015.
Ancora toscani validi con Nicola Frappi, 1° al Trail della Valle Santa di Rieti 2017 e podi in molte altre gare tra cui il Lupa Urban Trail, la 6 ore del Donatore a Foiano della Chiana, ai Trail di Cortona e delle Valli Etrusche (fu 11° all’Abetone 2019) ed EMANUELE QUERCIOLI (4° ai recenti Tuscany Crossing ed al Brunello Crossing).

Seguici sui nostri canali