Il montalese Simone Baroncelli debutta nel campionato italiano rally

Al volante della sua Peugeot 208 R2B, il pilota montalese Simone Baroncelli fa il suo debutto nel Campionato Italiano Rally Terra al Rally Adriatico nel weekend.

Il montalese Simone Baroncelli debutta nel campionato italiano rally
Piana, 30 Aprile 2019 ore 11:46

Prima prova stagionale, al Rally Adriatico, per il pilota di Montale Simone Baroncelli che sarà impegnato nel campionato Italiano Rally Terra a bordo di una Peugeot 208 R2B. Con lui, al suo fianco, la co-pilota Simona Righetti per un’avventura entusiasmante.

Il debutto per Simone Baroncelli

Saranno i fondi del Rally Adriatico, in programma questo fine settimana a Cingoli (Macerata), a sancire l’avvio del Campionato Italiano Rally Terra e della stagione sportiva di Simone Baroncelli, pilota montalese atteso sulle strade della serie tricolore al volante della Peugeot 208 R2B messa a disposizione dal team GF Racing.

Per il venticinquenne portacolori della scuderia Jolly Racing Team, l’occasione di concretizzare al meglio il primo appuntamento stagionale, facendo leva su un connubio di elementi che coinvolgerà anche la copilota Simona Righetti, chiamata a dettare le note al driver di Montale per l’intera programmazione sportiva.

“L’emozione di poter prendere parte ad un campionato così importante e formativo, è tanta – il commento, entusiasta, di Simone Baroncelli a pochi giorni dalla partenza – dalla nostra avremo la professionalità del team e, a livello logistico, la nostra scuderia Jolly Racing Team a darci man forte. Iniziare nel migliore dei modi questa nuova esperienza è di primaria importanza. Dovremo affrontare l’impegno tenendo ben presente il livello qualitativo che offre la serie, in una gara che ci vedrà contrapposti anche agli interpreti del Campionato Italiano Rally Junior”.

La partenza del Rally Adriatico è prevista nella serata di venerdì 3 maggio, con la sfida che si svolgerà tutta l’indomani, sabato 4, con arrivo dalle ore 19,30. La lunghezza totale del percorso sarà di 320 chilometri, dei quali 95 dedicati alle undici prove speciali in programma. Lo Shakedown, il test con le vetture da gara, è previsto nella giornata di venerdì e garantirà a Simone Baroncelli la possibilità di saggiare i selettivi fondi marchigiani a margine dell’avvio di gara. Quattro, le prove speciali da ripetere più volte: “Colognola”,“Avenale”, “Castel Sant’Angelo”, “Dei Laghi”, teatro di un confronto di assoluto richiamo per gli specialisti della serie.

LEGGI ANCHE: Nuova gestione del bar della Misericordia di Montale

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità