Sport
Montecatini

Gema, vittoria con San Giovanni Valdarno per iniziare bene un ciclo di ferro

Ventunesima vittoria (su 23 disputate) per Gema Montecatini, che con qualche patema nel finale  controlla il ritorno di un combattivo Synergy Valdarno.

Gema, vittoria con San Giovanni Valdarno per iniziare bene un ciclo di ferro
Sport Piana, 14 Marzo 2022 ore 09:52

Gema, vittoria con San Giovanni Valdarno per iniziare bene un ciclo di ferro

Ventunesima vittoria (su 23 disputate) per Gema Montecatini, che con qualche patema nel finale  controlla il ritorno di un combattivo Synergy Valdarno, capace di rimontare dal -17 fino al -4, prima dei canestri che sigillano il match siglati da Zampa e Rasio, con Lisandro a quota 29, sempre più dominatore dell'area colorata in una serata che conferma tutte le capcaità del lungo argentino.

Inizio equilibrato, sul 7-10 c'è il timido allungo ospite a cui corrisponde un break di 14-0 con cui Gema va al primo riposo in scioltezza: Molteni imbuca 5 punti filati poi Rasio inizia a dettare legge in area. Lla Synergy scivola anche a -11 dopo la bomba di Neri, salvo poi recuperare terreno  grazie al buon impatto di Sgura. Entra nel match anche Igor Veselinovic: i suoi punti valgono il -6 della Synergy e nelle difficoltà è ancora Tommy Molteni da Cantù a trovare punti e assist per i compagni: Neri e Ghiarè sparano da fuori e così San Giovanni resta oltre i dieci di scarto nonostante un Valle scatenato da 7 punti consecutivi. Il solito Rasio segna il canestro del tranquillizzante 47-34 al 20'.

Una tripla di Marengo fissa il +17 al 23', massimo vantaggio di serata per Gema: il solito Valle riporta la Synergy a -12. A togliere le castagne dal fuoco per la Gema ci pensa, manco a dirlo, Tommaso Molteni, forse il migliore in campo, che riporta a distanza di sicurezza i rossoblù con un gioco da tre punti sul finire di terzo periodo.

Non è finita

Veselinovic e Valle trascinano gli ospiti alla rimonta, che fa paura una prima volta al pubblico del Palaterme (73-68) con la tripla di Marchionni. Rasio firma un paio di giocate determinanti su entrambi i lati del campo e spinge ancora avanti la Gema. San Giovanni non molla e torna addirittura a due possessi di distanza con un’altra tripla del solito capitano Marchionni, ma prima Zampa e poi sempre “Ponti” ruba palla e vola per la schiacciata che chiude i conti per l’83-77 finale. Gema a 42 punti in classifica, due in meno degli Herons.

E mercoledì al Palaterme alle 21 arriva il primo derby stagionale tutto montecatinese, nel recupero della quattordicesima di andata, con Herons "in casa" e Gema incerottata ma comunque pronta alla battaglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter