Menu
Cerca
MENO OTTO

Anche la solidarietà corre al 36° rally della Valdinievole e Montalbano

L’organizzazione ha attuato una serie di iniziative di solidarietà, da destinare all’Ospedale di Pistoia.

Anche la solidarietà corre al 36° rally della Valdinievole e Montalbano
Sport Valdinievole, 20 Aprile 2021 ore 16:03

Tanta attesa, per il 36° Rally della Valdinievole e Montalbano, in programma per l’8 e 9 maggio a Larciano, con l’organizzazione curata dalla Scuderia Jolly Racing Team in collaborazione con Laserprom 015 e Art motorsport 2.0 e con il sempre importante sostegno dell’Automobile Club Pistoia.

36° rally della Valdinievole e Montalbano

Con oggi si imbocca il classico rettifilo finale del periodo delle adesioni, sino a mercoledì 28 aprile, attesa si fa sempre più pressante soprattutto per via che la versione 2021 della gara viene proposta con un format nuovo, snello e con una logistica decisamente poco impegnativa. Ne è conferma l’interesse mostrato da concorrenti stranieri.

L’organizzazione, per questo 2021, per tutte le gare che organizza anche in altri territori, ha deciso di muoversi con la solidarietà. La gara, oltre al certo sostegno al territorio con le attività del comparto turistico ricettivo, ha deciso di attuare una serie di iniziative solidali, per dare segnale di conferma che il motorsport sport ed i suoi attori hanno a cuore il benessere del prossimo. Al centro di questa prima iniziativa vi sarà dunque l’Ospedale di Pistoia: in prima battuta, parte della tassa di iscrizione che i concorrenti consegneranno per lo Shakedown (il test con le vetture da gara alla vigilia del rally) sarà devoluta alla struttura ospedaliera del capoluogo, oltre alla realizzazione di una speciale T-Shirt venduta nei giorni di gara, ed anche in questo caso l’intero incasso sarà consegnato in beneficienza, sempre all’ospedale pistoiese.

Dopo un anno di stop

Sarà una gara a titolazione nazionale e per “festeggiare” il proprio ritorno dopo la pausa forzata del 2020 è stata creata una logistica snella, l’intero programma dell’evento sarà snello ed anche le prove speciali saranno concentrate in un fazzoletto di territorio che dalla valdinievole guarda alle pendici del Montalbano.

Il disegno del percorso prevede lo sfruttare al massimo le strade che saranno le prove speciali prevedendo più versioni, più “varianti” sul tema in modo tale anche da creare quante meno difficoltà possibile al territorio ed i suoi abitanti.  In totale avremo quindi sei prove speciali per un totale cronometrato di 56,910 chilometri sull’intero tracciato che ne fa 123,050.

Sarà poi la gara del debutto del tanto atteso Campionato Provinciale ACI Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai Soci titolari di licenza ACI Sport. Slittata di una stagione, a causa della pandemia, che ha permesso di disputare solo un evento sul territorio pistoiese l’iniziativa torna in campo, andando a confermare Pistoia come un centro importante per l’automobilismo nazionale e per il motorsport.  E proprio sulla spinta della passione è stato deciso, dal Comitato Organizzatore, di intitolare il Campionato Provinciale ACI Pistoia a Roberto Misseri, storico Consigliere di ACI Pistoia, commissario sportivo nazionale, uomo dalle grandi competenze nel settore del motorsport ed ancor prima dal grande amore per esso, prematuramente scomparso nell’aprile di due anni fa. Il regolamento del Campionato, disponibile nella sua versione integrale nel sito web istituzionale www.pistoia.aci.it.