PISTOIA

Edilizia scolastica, interventi per sei milioni di euro

Edilizia scolastica, interventi per sei milioni di euro
Scuola Pistoia, 14 Settembre 2021 ore 16:15

Avviati in estate il cantiere per la nuova Cino di Pistoia, i lavori di adeguamento alla normativa antincendio in sei plessi e l’efficientamento energetico alla scuola secondaria di primo grado Roncalli. Realizzata una nuova copertura alla scuola “Fucini”. In esecuzione l’adattamento funzionale di spazi secondo le normative anti-Covid.
I lavori in corso non interferiscono con le attività scolastiche.

Edilizia scolastica, interventi per sei milioni di euro

Anche quest’anno le vacanze estive hanno rappresentato l’occasione per avviare negli edifici scolastici interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di miglioramento e di messa a norma. I lavori stanno impegnando l’Amministrazione comunale per oltre sei milioni di euro, partendo dalla costruzione della nuova scuola Cino da Pistoia, il cui cantiere è stato inaugurato i primi di settembre e doterà la città di un nuovo plesso di tre piani che ospiterà diciotto aule. A questo si aggiungono i cantieri aperti in altri dodici scuole per completare l’adeguamento antincendio, l’efficientamento energetico, le manutenzioni straordinarie di tipo edile e l’adeguamento alle normative anti-Covid.

Punta di diamante di questa estate di lavori è dunque l’inizio dei lavori per il nuovo plesso della Cino da Pistoia, grazie all’erogazione del finanziamento tramite Mutui Bei di 4milioni e 270mila euro. Grande attenzione nella progettazione è stata riservata agli aspetti ambientali. Nell’area scolastica (20mila metri quadri complessivi) su cui sorge anche la scuola primaria ‘G. Galilei’ e la scuola secondaria di primo grado ‘Cino’, verrà realizzato un nuovo edificio da 2166 metri quadri di superficie utile, con approvvigionamento energetico che in parte deriverà dal fotovoltaico, con isolamento termico e acustico, pareti trasparenti esterne dotate di schermature solari, serra bioclimatica e un sistema di risparmio idrico attraverso la raccolta delle acque piovane.

Interventi di manutenzione straordinaria

A fine agosto è stato completato l’intervento alla scuola ‘Fucini’ con la realizzazione di un nuovo sistema di copertura in lastre metalliche e coibentazione del solaio, grazie a un progetto redatto interamente dagli uffici tecnici del Comune. Con un investimento di 154.000 euro, il Comune ha così risolto la criticità determinata delle infiltrazioni di acqua piovana, andando a migliorare anche l’efficienza energetica e il comfort del plesso scolastico di via Forlanini.

Avviati, inoltre, i lavori di adeguamento alla normativa antincendio in sei plessi scolastici: la scuola secondaria di primo grado ‘Leonardo da Vinci’ e le primarie ‘Carradori’, ‘Marino Marini’ a Pontenuovo, ‘Collodi’, ‘Renato Fucini’ e ‘Croce di Gora’, per un investimento di circa 750.000 euro. I fondi derivano per oltre 300mila euro da uno specifico finanziamento ottenuto dal Ministero dell’istruzione e per la restante parte, oltre 400mila euro, dall’Amministrazione comunale, con l’obiettivo di rendere gli ambienti scolastici sempre più sicuri e a norma.

Si tratta di interventi specifici e differenziati in base alle necessità riscontrate e quindi ai progetti redatti dai professionisti competenti in materia antincendio incaricati dal Comune e che hanno ottenuto anche il parere favorevole da parte dei Vigili del Fuoco.

Numerosi e di diverso tipo gli interventi, finalizzati ad adeguare gli impianti di rilevazione e allarme incendi e l’impianto idrico antincendio; a sostituire alcuni vecchi infissi con porte tagliafuoco a elevata resistenza alle fiamme; a montare i maniglioni antipanico; a installare nuove luci di emergenza; a sostituire pavimentazioni e rivestimenti non ignifughi; a demolire e ricostruire pareti di separazione che garantiscano resistenza al fuoco. Non sono state attuate modifiche architettoniche, quindi, ma interventi che permettono di conseguire il certificato prevenzione incendi.

Per non interferire con l’attività didattica, i lavori iniziati a giugno verranno sospesi nei prossimi giorni e riprenderanno durate la prossima pausa scolastica.

Nell’ambito degli interventi di efficientamento energetico, l’Amministrazione ha concluso la gara e individuato la ditta per migliorare le prestazioni termiche, acustiche e di sicurezza della scuola secondaria di primo grado ‘Roncalli’. Si tratta, qui, di un investimento da 1.200.000 euro, che prevede un contributo di 948mila euro ottenuto dalla Regione e un cofinanziamento comunale di 251mila euro. Il progetto, già avviato nella sua fase preliminare e di rilevazione, sarà ripreso al termine dell’anno scolastico. Prevede la sostituzione di 467 infissi di varie tipologie e dimensioni. L’intervento permetterà di ridurre i consumi energetici, sia d’inverno che d’estate, e abbattere dunque le emissioni inquinanti. Proprio in quest’ottica, saranno installate anche valvole termostatiche su tutti i radiatori. La sostituzione degli infissi garantirà inoltre una maggiore sicurezza antintrusione.

Interventi anti-Covid in corso

Ricevuto a fine agosto un finanziamento di 110.000 euro da parte del Ministero dell’Istruzione per riqualificare aule e spazi didattici e adeguarli alle normative anti-Covid, nel giro di pochi giorni il Comune ha appaltato i primi lavori e avviato i cantieri, in modo da concludere gli interventi quanto prima, in accordo con le scuole e senza interferire con le attività didattiche.

Alla primaria ‘Modesta Rossi’ è in corso l’adeguamento dei servizi igienici per disabili, mentre alla ‘Marini’ è in programma il rifacimento di una porzione del manto di copertura al fine di migliorare la fruizione della mensa scolastica. Ancora, alla ‘Leonardo da Vinci’ sono in via di esecuzione interventi di adeguamento dei servizi igienici, mentre alla Raffaello è prevista la manutenzione del blocco dei servizi igienici che permetterà di riaprire anche due aule al piano inferiore, così da mettere a disposizione degli studenti ulteriori spazi didattici.