il piano vaccinale

Trenta farmacie di Federfarma apriranno alla vaccinazione Johnson&Johnson da lunedì 21 giugno

Anche le farmacie private di Federfarma sono pronte ad accogliere i cittadini per somministrare il vaccino: fascia d'età 60-79 anni con vaccino Johnson&Johnson in una unica dose.

Trenta farmacie di Federfarma apriranno alla vaccinazione Johnson&Johnson da lunedì 21 giugno
Sanità Pistoia, 19 Giugno 2021 ore 16:48

Dalla prossima settimana quasi trenta farmacie private della provincia apriranno le agende per prenotare le  vaccinazioni riservate al momento alla fascia di età 60-79 anni. Dopo l’accordo regionale siglato a fine maggio, le farmacie sono praticamente pronte a ricevere i cittadini che richiederanno la somministrazione del vaccino Anti Sars-CoV-2. Il siero sarà quello della Johnson & Johnson che prevede una somministrazione in unica dose.

Anche le farmacie di Federfarma pronte a somministrare i vaccini

Ogni farmacia gestirà in autonomia i propri appuntamenti: ogni cliente potrà quindi rivolgersi alla propria, se compresa nell’elenco delle attuali farmacie disponibili.

«Le agende saranno aperte per ogni singolo giorno nel caso in cui ci siano almeno cinque prenotazioni,  per non essere costretti a buttare via delle dosi e per conservarle anche meglio», ha detto Andrea  Giacomelli, presidente di Federfarma Pistoia.

«Con il nostro intervento aggiuntivo, diciamo così, saremo di supporto alla campagna vaccinale anche  nelle aree rurali e periferiche dei territori della provincia, come la montagna e le frazioni meno popolose. Le farmacie sono veri presidi per gli anziani, luoghi anche di fiducia dove l’aspetto sanitario si abbina al  rapporto col proprio farmacista. In questa prima fase la Regione Toscana ha individuato un target  vaccinale ristretto come numero, ma assai importante da un punto di vista sanitario, stante la fragilità  della popolazione compresa fra 60 e 79 anni. Agli inizi del prossimo mese, stando a quanto annunciato,  sarà disponibile anche nelle farmacie il vaccino Pfizer e sarà esteso il target vaccinale anche alla  popolazione più giovane».

Per i farmacisti sarà necessario fornire locali e modalità idonee per inoculare le dosi ai pazienti nel pieno rispetto della privacy. “L’obiettivo primario è offrire un servizio che garantisca e tuteli il cittadino, compatibilmente con le  caratteristiche peculiari di ogni farmacia. Molti farmacisti in provincia hanno già seguito i corsi di formazione  dell'Istituto Superiore di Sanità per fare le vaccinazioni e le farmacie hanno acquistato il kit di primo soccorso da avere in dotazione”.

Ancora una volta, quindi, le farmacie private della Provincia di Pistoia mostrano la loro disponibilità nell’affiancare i cittadini ed il sistema sanitario per svolgere un compito fondamentale nella cura e nella prevenzione di tutti i cittadini. Le farmacie private che hanno già aderito sono le seguenti. La prossima settimana dovrebbero aggiungersene altre.

Comune di Agliana
Farmacia Nucci

Comune di Lamporecchio
Farmacia Santo Stefano

Comune di Monsummano Terme
Farmacia Grotta Parlanti

Comune di Montale
Farmacia La Stazione

Comune di Montecatini Terme
Farmacia della Stazione

Comune di Pescia
Antica Farmacia Sansoni
Farmacia del Duomo
Farmacia Lavorini
Farmacia Morganti
Farmacia Vecchio Mercato

Comune di Pieve a Nievole
Farmacia San Lorenzo

Comune di Pistoia
Farmacia del Belvedere
Farmacia del Bottegone
Farmacia di Cireglio
Farmacia di Piteccio
Farmacia di Pontelungo
Farmacia San Francesco
Farmacia Scorcelletti

Comune di Ponte Buggianese
Farmacia Al Ponte
Farmacia Mainardi

Comune di Quarrata
Farmacia Sant’Antonio
Farmacia Santonuovo

Comune di Sambuca Pistoiese
Farmacia del Ponte

Comune di San Marcello Piteglio
Farmacia di Campotizzoro
Farmacia di Maresca

Comune di Serravalle Pistoiese
Farmacia Picconi