Importante iniziativa

Si rafforza la campagna “MisuriAMO 2” di Federfarma: si arriva a 60 farmacie che promuoveranno l’uso del saturimetro

Un primo bilancio di Federfarma sulla campagna per l'uso del saturimetro: hanno già aderito 40 farmacie ed altre 20 a breve entreranno nel progetto.

Si rafforza la campagna “MisuriAMO 2” di Federfarma: si arriva a 60 farmacie che promuoveranno l’uso del saturimetro
Sanità Pistoia, 15 Gennaio 2021 ore 19:30

Oltre 40 farmacie private della provincia di Pistoia hanno aderito a fine 2020 alla seconda fase della campagna “MisuriAMO 2”, un’iniziativa di educazione sanitaria promossa da Federfarma congiuntamente con la Società Italiana di Pneumologia (SIP) con il patrocinio della Federazione degli Ordini dei Farmacisti.

Ottimi risultati dalla campagna “MisuriAMO 2”

Con il 2021 è cominciata la seconda fase che vede le farmacie private protagoniste, ancora una volta, di una importante campagna di screening della popolazione. Obiettivo della campagna è promuovere l’uso del saturimetro, come strumento utile per controllare i livelli di ossigeno nel sangue delle persone. La saturazione arteriosa è un parametro fondamentale, anche se poco conosciuto rispetto alla temperatura o alla pressione arteriosa: è un indice indiretto della quantità di ossigeno presente nel sangue arterioso e quindi è indicativo dello stato di salute dell’apparato respiratorio e cardiocircolatorio.

Per questa seconda fase, le farmacie hanno ricevuto 20 saturimetri ciascuna e hanno già iniziato a distribuirli gratuitamente a pazienti individuati sulla base di criteri legati alla presenza di patologie respiratorie, particolarmente a rischio nel caso di infezione da coronavirus, perché nelle patologie respiratorie croniche i livelli di saturazione possono essere ridotti, senza essere necessariamente segnalati da sintomi. Conoscere la propria saturazione (come la propria temperatura o pressione arteriosa) è cruciale per un corretto monitoraggio della patologia.

Questi pazienti dovranno effettuare due misurazioni al giorno per otto giorni consecutivi e comunicare i valori rilevati alla farmacia dove hanno ricevuto il saturimetro. Il farmacista provvederà a registrare questi dati,  ovviamente in forma anonima, su un portale appositamente predisposto. Nel caso di valori inferiori al 95% il farmacista inviterà subito il cittadino a contattare il proprio medico, mentre con valori inferiori al 90% lo indirizzerà direttamente al pronto soccorso per gli accertamenti specifici del caso. In caso di valori superiori al 95% non ci sarà bisogno di intervenire sul paziente e i dati resteranno esclusivamente oggetto di studio e statistica.

Al termine della campagna, cioè dopo il 15 febbraio, la SIP potrà infatti studiare questi dati per verificare i livelli di saturazione dell’ossigeno nei pazienti fragili e programmare future iniziative di informazione e screening.

“Ancora una volta – dice Andrea Giacomelli, Presidente di Federfarma Pistoia – le farmacie private della nostra provincia si sono impegnate a titolo completamente gratuito per attuare un’iniziativa di alta valenza sanitaria e sociale che punta a garantire la tutela della salute del cittadino e a valorizzare il ruolo della farmacia sul fronte della prevenzione e del monitoraggio delle patologie croniche”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli