Sanità
NOVITA'

Nuovo Spoke vaccinale anti Covid nella zona distretto pistoiese. Apre in località Bottegone

Garantirà 420 somministrazioni a settimana

Nuovo Spoke vaccinale anti Covid nella zona distretto pistoiese. Apre in località Bottegone
Sanità Pistoia, 16 Novembre 2021 ore 11:10

Un nuovo Spoke per la vaccinazione anti-Covid-19 apre da giovedì prossimo nel distretto di Bottegone. Gli appuntamenti per le somministrazioni nel nuovo punto vaccinale della zona distretto pistoiese sono già prenotabili. Le somministrazioni saranno effettuate nei giorni di lunedi e venerdi con apertura sia al mattino (8,30-13,30) sia nel pomeriggio (14,30-19,30) nei giorni di martedì, mercoledì e giovedi nel pomeriggio (14,30-19-30).

Nel distretto di Bottegone è prevista l’inoculazione di 420 dosi a settimana che vanno a sommarsi a quelle che vengono attualmente effettuate nei presidi della rete territoriale.

Il nuovo Spoke

Il nuovo Spoke si affianca agli altri presidi territoriali individuati dalla direzione della zona distretto di Pistoia per l’attività vaccinale: l’Hub di San Biagio, le Case della Salute di Quarrata e Agliana ed il presidio integrato ospedale-territorio (Piot) di San Marcello-Piteglio.

La Campagna di immunizzazione contro il Covid-19, sia per le prime e seconde dosi sia per la somministrazione della dose booster, anche nell’area pistoiese prosegue e si avvicina sempre di più al luogo di residenza del cittadino.

L’Azienda ha preso contatto con il Comitato delle Associazioni Territoriali di Bottegone per chiedere il supporto del Volontariato locale per funzioni di accoglienza ai cittadini.

La soddisfazione della consigliera regionale Federica Fratoni

«Apprendo con molto piacere la comunicazione che da questa settimana aprirà lo “Spoke” di Bottegone per quanto riguarda la campagna vaccinale – ha dichiarato la consigliera regionale del Partito Democratico, Federica Fratoni – la lotta alla pandemia, seppur affrontata nel migliore dei
modi a livello nazionale e regionale, è tutt’altro che conclusa ed i dati in costante aumento, seppur sotto controllo, degli ultimi giorni purtroppo ce lo confermano. Archiviata l’esperienza fondamentale degli hub, grazie al grande lavoro svolto da medici, infermieri e dal mondo del volontariato, adesso Asl Toscana Centro potenzia i centri di primo livello territoriali, come quello di via Fiorentina. Saranno 14 gli operatori sanitari impegnati per una potenzialità di somministrazioni che arriva a 420 a settimana: si tratta, pertanto, di un contributo di tutto rilievo considerando che
adesso siamo alle prese con le terze dosi che, a breve, si apriranno a nuove fasce d’età. Proprio in questo periodo, attraverso atti ufficiali depositati in Regione Toscana, ho posto la massima attenzione sulla necessità di aprire una “Casa di Comunità” nella più popolosa frazione del Comune
di Pistoia e la fruibilità, in termini di vaccinazione anti-Covid19, rappresenta un segnale importante che va proprio in questa direzione».