Menu
Cerca
alcune precisazioni

Federfarma Pistoia ed i tamponi nelle farmacie non ancora partiti: “Ci stiamo adoperando, elenco di chi ha aderito per ora non veritiero”

Dopo il lancio dell'iniziativa, Federfarma Pistoia precisa i motivi per i quali il servizio non è ancora partito: si attende l'elenco definitivo ed ufficiale delle farmacie che aderiranno.

Federfarma Pistoia ed i tamponi nelle farmacie non ancora partiti: “Ci stiamo adoperando, elenco di chi ha aderito per ora non veritiero”
Sanità Pistoia, 14 Marzo 2021 ore 12:00

Dopo il via libera della Giunta della Regione Toscana alla possibilità di tamponi gratuiti (e a pagamento) anche nelle farmacie, è Federfarma Pistoia col suo presidente Andrea Giacomelli a specificare come il servizio ancora non sia partito a causa di problemi logistici. “La lista di farmacie che gira sui social che avrebbero aderito si riferisce ad una precedente iniziativa che niente ha a che fare con questa”.

Tamponi nelle farmacie, Federfarma Pistoia fa chiarezza sul servizio non ancora partito

Federfarma Pistoia, l’Associazione dei Titolari delle Farmacie della Provincia di Pistoia, capillarmente diffuse su tutto il territorio, anche nei Comuni più lontani e nelle frazioni più disagiate, in merito alle notizie diffuse i questi giorni sulla effettuazione in farmacia dei tamponi per la rilevazione del Covid-19, tiene a precisare che le notizie apparse sui social e in parte riprese da alcuni organi di stampa, sono giunte con un anticipo che, più che informare su un utile servizio, hanno creato una aspettativa nella popolazione che al momento purtroppo non può essere soddisfatta.

In data 8 marzo la Giunta Regionale ha deliberato, in base alla facoltà riconosciuta al farmacista dalle leggi vigenti, la possibile effettuazione dei tamponi nelle farmacie in due differenti modalità: un tampone gratuito al mese per la popolazione scolastica (compresi genitori anche se separati, altri familiari loro conviventi, nonni anche non conviventi, personale scolastico docente e non docente) con oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale.

A prezzo calmierato a 22€ a tampone per tutti gli altri cittadini che non hanno diritto al tampone gratuito.

Vista la situazione critica che stiamo attraversando, le farmacie vedono con assoluto favore questo accordo, ma purtroppo sono a rimarcare che ancora mancano alcuni aspetti organizzativi essenziali che sono fondamentali per poter mettere in atto un progetto così lodevole per lo scopo che si propone e per il risultato di contenimento dei contagi che si potrebbe ottenere con uno screening così diffuso.

Si precisa inoltre che proprio a causa della mancanza di questi aspetti organizzativi, ad oggi non è ancora possibile diffondere un elenco delle farmacie che aderiranno a questa iniziativa: un elenco che ad esempio sta girando in questi giorni sui social, non è assolutamente attendibile, in quanto si riferisce ad altra e diversa iniziativa, ormai conclusa.

Federfarma Pistoia sta già lavorando per poter mettere il maggior numero di farmacie possibile nelle condizioni di aderire a questo accordo, che prevede requisiti certi non sempre facili da attuare, viste anche le differenti caratteristiche delle 83 farmacie diffuse su tutto il territorio provinciale. Comunque, le farmacie private della provincia, come succede sempre, faranno di tutto per attivarsi e rendere al più presto questo servizio a disposizione dei cittadini.

Condividi