Sanità
NOVITA'

Accordo Regione-Federfarma: novità per i tamponi nelle farmacie private della provincia

La somministrazione di tamponi, di vaccini Covid-19 e di vaccini antinfluenzali procede a ritmo serrato con numeri che vanno ben oltre ogni previsione

Accordo Regione-Federfarma: novità per i tamponi nelle farmacie private della provincia
Sanità Pistoia, 13 Gennaio 2022 ore 17:01

Le farmacie private della Provincia di Pistoia continuano senza sosta e con sempre maggior vigore la fornitura di servizi che, con l’aumento nelle ultime settimane dei casi di positività, sono aumentati in modo significativo. La somministrazione di tamponi, di vaccini Covid-19 e di vaccini antinfluenzali procede a ritmo serrato con numeri che vanno ben oltre ogni previsione: lo confermano i dati di dicembre, con circa 4.500 vaccini Covid-19 inoculati nelle farmacie private della provincia (ben 2mila in più in un mese, a novembre erano stati 2.500).

A dicembre 2mila vaccini in più rispetto a novembre

Per quanto riguarda i tamponi è difficile riuscire a fornire dati complessivi di tutti quelli effettuati, ma si può facilmente intuire la mole di lavoro svolta considerando che solo i tamponi fatti ai contatti di positivi in ambito scolastico (i cosiddetti T0 e T5) sono passati dai 1.500 di novembre ai 6.700 di dicembre.

“Sono numeri e iniziative che parlano da soli – afferma il dottor Andrea Giacomelli, Presidente di Federfarma Pistoia – e per questo voglio rivolgere un sentito ringraziamento a tutti i colleghi, che ancora una volta rispondono con competenza, professionalità e passione all’appello rivolto dalle istituzioni. È una situazione estremamente pesante per le farmacie e tutti i colleghi che con tanta abnegazione vi operano. Ci auguriamo che lo sforzo sia apprezzato dai cittadini che trovano nelle farmacie un punto di riferimento anche per cercare di districarsi in tutti i provvedimenti che si stanno susseguendo in questi giorni, che spesso provocano grande confusione nella cittadinanza. È in atto una modifica del ruolo del farmacista, che sta acquisendo nuove competenze erogando tutta una serie di servizi per venire incontro alle accresciute esigenze dei cittadini. Questi nuovi servizi stanno mettendo alla prova l’organizzazione del sistema farmaceutico territoriale, che risponde sempre e comunque con efficienza e professionalità”.

Nei prossimi giorni, in virtù di un accordo tra la Regione Toscana e le rappresentanze sindacali delle farmacie, comincerà anche un’ulteriore attività di tracciamento dei tamponi che permetterà l’uscita più rapida dall’isolamento per chi ha contratto il Covid-19 e l’uscita dalla quarantena per i loro contatti.

Nello specifico, le farmacie comunicheranno alla Regione Toscana gli orari in cui saranno a disposizione dei cittadini che si trovano in isolamento e quarantena.

Al termine di questi periodi (la cui durata varia a seconda della situazione vaccinale della persona), se asintomatici, i pazienti potranno richiedere al proprio medico curante una ricetta tramite la quale, sul portale https://prenotatampone.sanita.toscana.it, potranno prenotare un appuntamento per l’effettuazione del tampone. Quando il farmacista inserirà nel sistema il risultato negativo, questo permetterà alla ASL di trasmettere velocemente la documentazione necessaria per l’uscita dall’isolamento e dalla quarantena del paziente. Nel caso il provvedimento non arrivasse in tempo utile, dopo 24 ore il cittadino potrà comunque uscire ed esibire, se richiesto, i tamponi, sia in caso di positivo che di negativo, che dimostreranno l’inizio e la fine della malattia.

“Si tratta di un ulteriore servizio che i farmacisti hanno accettato di svolgere consapevoli che in un momento come questo, con i numeri dei contagi che si sono moltiplicati nel giro di pochi giorni, è necessario che tutti facciano il massimo per vincere la difficile sfida contro la pandemia”, ha concluso il presidente di Federfarma, Andrea Giacomelli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter