Sanità
NOVITA'

100 ecografie in più al mese: anche il presidio della Montagna concorre al progetto di abbattimento dei tempi di attesa

Il progetto è stato promosso dai dipartimenti diagnostica per immagini, professioni tecnico sanitarie e infermieristico-ostetrico e prevede un utilizzo massimo delle risorse interne, sia del personale che delle macchine.

100 ecografie in più al mese: anche il presidio della Montagna concorre al progetto di abbattimento dei tempi di attesa
Sanità Montagna, 22 Febbraio 2022 ore 15:29

Anche il Piot – Presidio Integrato Ospedale-Territorio L. Pacini concorre al progetto aziendale di abbattimento dei tempi di attesa in ambito radiologico.

“Sono ben 100 le ecografie che vengono effettuate mensilmente nel presidio della Montagna con un’attività straordinaria che viene svolta alcuni pomeriggi” -afferma la dottoressa Letizia Vannucchi, direttore della struttura complessa di radiologia.

Il progetto

Il progetto è stato promosso dai dipartimenti diagnostica per immagini (diretto dal dottor Maurizio Bartolucci), professioni tecnico sanitarie (diretto dal dottor Renzo Ricci) e infermieristico-ostetrico (diretto dal dottor Paolo Zoppi) e prevede un utilizzo massimo delle risorse interne, sia del personale che delle macchine.

“Il PIOT nei momenti di maggiore difficoltà, legati anche al periodo pandemico, ha saputo sempre fare la sua parte e dare un prezioso contributo, in una logica di rete ospedaliera. Anche in questa occasione è notevole il contributo del presidio di San Marcello-Piteglio al progetto che vede impegnati medici, tecnici e infermieri in orari prolungati per recuperare i tempi di attesa in favore dei cittadini” – ha dichiarato la dottoressa Lucilla Di Renzo, direttore dell’Ospedale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter