Idee & Consigli

Come fare per richiedere e ottenere il bonus condizionatori 2022

Come fare per richiedere e ottenere il bonus condizionatori 2022
Idee & Consigli 14 Giugno 2022 ore 15:04

Il bonus condizionatori 2022 è una detrazione compresa tra il 50 e il 65% che può essere sfruttata per la sostituzione di un dispositivo vecchio o per l’acquisto di un impianto nuovo a risparmio energetico o a pompa di calore, in maniera tale che la classe energetica possa essere migliorata. L’acquisto può anche essere abbinato alla fruizione dell’ecobonus con detrazione al 65% o alla fruizione del bonus mobili o del bonus ristrutturazione con detrazione al 50%. In particolare, il bonus ristrutturazione prevede che, con l’esecuzione di un intervento di recupero del patrimonio edilizio, sia possibile procedere all’installazione di un condizionatore anche nel caso in cui non vi sia un modello vecchio da sostituire.

Come usufruire del bonus? Per poter avere accesso a tale agevolazione occorre segnalazione questa operazione usando il modello unico del 730 in dichiarazione dei redditi. Si può anche beneficiare di uno sconto immediato, a condizione che l’acquisto del condizionatore e la sua installazione vengano effettuati tramite un pagamento a rate con finanziamento, tramite un bonifico postale, tramite un bonifico bancario o tramite bonifico parlante. Per sapere che cos’è un bonifico parlante e come si effettua, ci si può affidare ai consigli e alle informazioni di Dove.it, grazie a cui è possibile scoprire una guida dettagliata con approfondimenti su questo tema.

Per approfittare della detrazione fiscale non è richiesto il possesso di una esenzione Isee. Essa vale per i condomini, per le partite Iva, per le persone fisiche, per le cooperative di abitazione a proprietà indivisa e per gli istituti autonomi per le case popolari. La detrazione può essere richiesta, inoltre, dai proprietari degli immobili e dei loro familiari conviventi, come pure da chi ha il comodato d’uso o l’usufrutto della casa e ne sostiene le spese.

Per quel che riguarda le possibilità di fruizione, quando la sostituzione del condizionatore non fa parte dei lavori di ristrutturazione complessivi, si può prevedere l’applicazione dell’ecobonus 65%, attraverso cui è possibile usufruire di uno sconto più elevato, ma a condizione che vi sia un miglioramento di almeno due classi energetiche. È assicurata la detrazione fiscale unicamente nel caso in cui si compri un climatizzatore con pompa di calore che possa essere usato non solo per la climatizzazione in estate ma anche per quella in inverno. Il dispositivo, ad alta efficienza energetica, può così prendere il posto del vecchio impianto di riscaldamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter