la decisione

Vietato inneggiare a simboli del nazifascismo: lo ribadisce una delibera a San Marcello Piteglio

Non sono ammessi rigurgiti fascisti e nazisti sul territorio di San Marcello Piteglio: lo ha rafforzato ulteriormente la Giunta comunale con una apposita delibera.

Vietato inneggiare a simboli del nazifascismo: lo ribadisce una delibera a San Marcello Piteglio
Politica Montagna, 09 Luglio 2021 ore 15:57

Nell'approssimarsi del 77° anniversario della battaglia della Maceglia, che si combatté nel luglio del '44 tra i nuclei partigiani della Montagna Pistoiese e le truppe occupanti nazifasciste, con un pesante tributo in termini di vite tra gli italiani, la Giunta del Comune di San Marcello Piteglio ha approvato una delibera che rimarca i principi costituzionali e le disposizioni normative affinché non siano inneggiati l’apologia del nazifascismo e l’incitamento all'odio, alla violenza, alla discriminazione per motivi razziali, etnici o religiosi.

Il Comune di San Marcello Piteglio vara una delibera sul divieto di inneggiare a simboli del nazifascismo

"In un periodo - commenta la Giunta comunale - nel quale esiste un mercato di gadget commerciali inneggianti all’apologia del nazifascismo senza alcun valore storico, che mortificano le manifestazioni e le iniziative con effettivo valore, il provvedimento intende rimarcare che a San Marcello Piteglio calendari e bottiglie di vino con immagini del duce non sono gradite".

Le autorità competenti vigileranno affinché nelle attività commerciali o hobbistiche presenti sul territorio in sede fissa o temporanea, presso mercati e mercatini o qualsiasi tipo di evento e manifestazione, non si inneggi all’apologia del nazifascismo e all’incitamento all'odio, alla violenza, alla discriminazione.