Politica
Montecatini terme

Via Sicilia...la retromarcia. L’assessore Corrieri ci ripensa e i due sensi unici tornano com’erano

Il traffico e le proteste erano aumentate, con lunghe code in viale Simoncini.

Via Sicilia...la retromarcia. L’assessore Corrieri ci ripensa e i due sensi unici tornano com’erano
Politica Valdinievole, 20 Marzo 2022 ore 15:40

Quei due sensi unici invertiti non sono piaciuti ai montecatinesi. Quando si dice che la toppa è diventata peggiore del buco...E così Emiliano Corrieri, assessore alla viabilità, ci ha ripensato. Tre giorni dopo, ha fatto...retromarcia su via Sicilia e via Alighieri dopo che il traffico in direzione di viale Simoncini si era addensato innervosendo non poco i guidatori.
Il primo marzo aveva annunciato l'inversione di senso di due strade del centro, poi...il post. «Cari concittadini, è doverosa da parte mia una onesta retromarcia sulle decisioni che ho preso su via Sicilia e via Dante Alighieri. Essere amministratori vuol dire ascoltare i tuoi cittadini, capire le loro ragioni, e se gli atti che ho fatto creano un disagio e un danno, chiedere scusa per l'errore e tornare indietro sulla propria decisione, evidentemente sbagliata», ha ammesso. Ottenendo valanghe di like per il mea culpa ma anche qualche tirata d’orecchie per quei tre giorni in cui le code delle auto sono aumentate per chi si immetteva verso la zona nord.
Ordinanza revocata dunque e traffico tornato per entrambe le strade in direzione di via Amendola (e non di viale Rosselli, alla rovescia). Ma serviranno i tempi tecnici per tornare al vecchio senso unico (forse 20 giorni) , tra cartellonistica da invertire e strisce da rifare. «L'unica cosa che vorrei sottolineare è la mia più completa buonafede nel cercare di risolvere i problemi. Ogni tanto si sbaglia e io non ho paura ad ammetterlo. L’intenzione era quella di ridurre il flusso di autovetture sull'ultimo tratto di via Sicilia e via Dante Alighieri, che sono appunto tra viale Rosselli e viale Amendola, specie per i residenti».
Ma le lunghe file e i disagi, soprattutto nel giorno di mercato, il giovedì, si erano fatte notare. Così come le lamentele e le proteste. Al punto da dover rimettere tutto com’era.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter