Politica
la polemica

Variante Montalese, Capecchi (Fdi) ancora all'attacco: "Cercheremo di capire i motivi dei ritardi nella progettazione"

Dopo l'atto di assegnazione del progetto di fattibilità per la Variante Montalese, torna ad esprimere le proprie perplessità il gruppo di Fratelli d'Italia con Alessandro e Francesca Capecchi, Lorenzo Bandinelli, Lorenzo Vignali e Andrea Tonarelli.

Variante Montalese, Capecchi (Fdi) ancora all'attacco: "Cercheremo di capire i motivi dei ritardi nella progettazione"
Politica Pistoia, 30 Settembre 2022 ore 17:24

Sempre d'attualità la situazione legata alla progettazione della variante Montalese che ha avuto il via libera ma che sconta dei ritardi. E così il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Alessandro Capecchi, è tornato a chiedere delucidazioni assieme al lavoro portato avanti da consiglieri comunali di Pistoia e Montale più i consiglieri provinciali.

Variante Montalese, di nuovo all'attacco Alessandro Capecchi (Fdi)

“E’ sicuramente una buona notizia il fatto che l’incarico per la progettazione della variante Montalese sia stato, finalmente,  affidato in questi giorni dalla Provincia di Pistoia, avevamo presentato atti e interrogazioni affinché si arrivasse alla sottoscrizione dell’accordo di programma. Si sono, però, accumulati ritardi su ritardi perché la notizia dell’accordo risale a circa un anno fa e ancora deve essere realizzato il progetto di fattibilità della strada. Faremo un accesso agli atti per verificare il perché di tali ritardi  anche nell’affidamento dell’incarico per la progettazione. Mentre in Consiglio comunale a Montale verrà presentata a breve un’interpellanza. Sono 20 anni che si parla di un collegamento viario tra Sant’Agostino e Montale che consenta di alleggerire,  soprattutto dal traffico pesante, l’ultimo tratto della via Montalese prima di Pistoia, che attraversa gli abitati di Santomato e  Pontenuovo. Un tratto di strada noto per il tasso di incidenti molti dei quali mortali, una strada molta stretta con totale assenza di marciapiedi”  dichiarano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alesssandro Capecchi, vicepresidente della Commissione Trasporti, i Consiglieri provinciali di Fdi Francesca Capecchi, capogruppo, Andrea Tonarelli, Lorenzo Vignali ed il consigliere comunale di Montale Lorenzo Bandinelli.

“Sono stati stanziati, dalla Regione, 175 mila euro per realizzare lo studio di fattibilità della variante Montalese, risorse che,  purtroppo, non saranno assolutamente sufficienti (ne servono almeno 400 mila euro) perché la soluzione progettuale è complessa  e devono essere realizzati anche gli studi geologici -spiegano gli esponenti di Fratelli d’Italia- Sono stati persi anni e  anni per colpa del Pd! Basta ricordare che fu la maggioranza di Sinistra, nel 2012, a non voler inserire il tracciato della variante  Montalese nel regolamento urbanistico. Il Centrodestra, invece, ha lavorato per inserirlo all’interno della pianificazione facendosi  promotore dell’accordo, identificato con il protocollo di intesa fra Regione, Provincia ed i comuni di Montale e Pistoia, per lo studio di fattibilità”.

Seguici sui nostri canali