Politica
POLITICA

Tripi: "Mi dedico al Pd e per questo non mi candido come consigliere a giugno"

"Non sarebbe corretto dedicare tempo ai miei voti o alle mie ambizioni: mi occuperò soltanto del PD, di sostenere la candidatura di Federica Fratoni, di costruire una squadra di persone ben più in gamba di me".

Tripi: "Mi dedico al Pd e per questo non mi candido come consigliere a giugno"
Politica Pistoia, 05 Aprile 2022 ore 16:08

"Cinque anni fa mi sono candidato in Consiglio Comunale, sono stato eletto con il maggior numero di preferenze in città, ho potuto ricoprire il ruolo di Capogruppo del Partito Democratico, per la prima volta all’opposizione a Pistoia. Sono stati 5 anni complicati, ma ringrazio il mio Partito e le persone che mi hanno sostenuto per averli potuti vivere: un’esperienza da cui ho imparato tantissimo, densa di emozioni contrastanti e di tanto, tantissimo impegno. Sono soddisfatto dei risultati? Ovviamente no. Avrei dovuto fare di più, avrei dovuto farlo meglio. Avrei dovuto molte cose, come sempre accade. Posso garantire, però, che ce l’ho davvero messa tutta". A parlare è Walter Tripi, capogruppo del Pd in consiglio comunale a Pistoia.

Da 10 mesi è segretario comunale

"Da 10 mesi sono Segretario Comunale del Partito Democratico, in un passaggio molto delicato: nuova sfida, altrettanto densa, altrettanto formativa, e altrettanto bella. Ancora una volta una responsabilità, un po’ di schiaffi e tanto impegno.

Ho scritto nei giorni scorsi ad iscritti e iscritte: “Nell’ultimo anno ho lavorato con forza ad avere un Partito trasparente e che si confrontasse nella chiarezza delle posizioni, dedicando tempo alla ricostruzione di alcune buone abitudini che sembravano disperse, per responsabilità trasversali. Ho cercato di farlo, e sto ancora cercando di farlo, con l’aiuto di tutti e tutte. E sto cercando di farlo confrontandomi con chi ha esperienza e al contempo ricominciando ad avvicinare figure nuove e in gamba: la classe dirigente non si rinnova con una bacchetta magica, ma con il lavoro nel tempo, la volontà di farlo e l’annullamento della supponenza o dei buoni consigli dati solo dall’altare di Facebook”.

Per rispetto alla Comunità che pro tempore rappresento, penso di dovermi dedicare a questo soprattutto nelle prossime settimane, per la partita inedita che dobbiamo giocare. Non sarebbe corretto dedicare tempo ai miei voti o alle mie ambizioni: mi occuperò soltanto del PD, di sostenere la candidatura di Federica Fratoni, di costruire una squadra di persone ben più in gamba di me.

Quindi, non mi ricandiderò in Consiglio Comunale. Probabilmente sarebbero bastate queste 6 parole, ma se ne dedicano sempre troppe a ciò a cui si tiene. Voglio ringraziare tutti e tutte coloro che mi hanno dato sostegno, consigli, suggerimenti, coloro che mi hanno tirato le orecchie, criticato e fatto riflettere. Chiedo scusa a tutti e tutte coloro cui non sono riuscito a dare risposte sufficienti.

Come nella canzone, “quindi avanti con poca prudenza”.

Buon lavoro a tutti e tutte noi", ha concluso Tripi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter