Menu
Cerca
TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Tpl, Fdi compatta: “Azzerare la gara che ha consentito l’affidamento ai francesi”

Tpl, Fdi compatta: “Azzerare la gara che ha consentito l’affidamento ai francesi”
Politica Pistoia, 27 Marzo 2021 ore 10:37

Trasporti pubblici locali, Fdi compatta: “Azzerare la gara che ha consentito l’affidamento ai francesi”. Mozioni su tutto il territorio.

Tpl, Fdi chiede di azzerare la gara

“Annullare, cancellare, azzerare la gara sul trasporto pubblico locale e rifare tutto”. E’ la richiesta che il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, rivolge alla Regione Toscana. “Una gara oscurata da troppe ombre, da un’inchiesta penale, da controversie legali e amministrative che è necessario rimuovere attraverso un nuovo bando di gara, una nuova procedura che questa volta sia chiara, trasparente e inattaccabile – afferma -. Credo che si tratti di una richiesta legittima, ragionevole, utile a dimostrare che tutti i dubbi sollevati fino ad oggi in tutte le sedi possibili non sono filastrocche di chi vuol difendere il proprio orticello ma questioni dirimenti di chi vuol tutelare la condotta, il governo e la gestione del servizio pubblico”.

Fratelli d’Italia ha sempre respinto con forza la decisione della Regione Toscana di andare avanti con l’assegnazione della gara nonostante un’inchiesta penale, quella aperta dalla procura della Repubblica di Firenze, che ipotizza reati molto gravi anche a carico di amministratori e funzionari pubblici.

“Il principio di di garanzia – ancora il senatore La Pietra – deve valere per tutti o per tutto, a maggior ragione se in ballo c’è il futuro di un pezzo di economia locale. Non si può continuare a navigare a vista, a chiedere impegni e a pretendere sforzi dalle aziende di trasporto pubblico, senza fare una decisa e definitiva retromarcia sulla gara. A livello regionale e a livello locale Fratelli d’Italia ha presentato rispettivamente una mozione e un ordine del giorno per chiedere di sospendere, ai fini dell’annullamento, l’assegnazione della gara e in questo modo tutelare aziende e lavoratori. Vedremo come il Pd voterà il nostro documento”, nota Fdi.

“Il lavoro che, come gruppo consiliare, abbiamo fatto in questi anni nelle commissioni – dichiara il capogruppo a Palazzo di Giano Francesco Pelagalli – è stato attento e profondo: la nostra preoccupazione per la grave situazione che si è creata è sempre stata manifesta. Proseguire nell’aggiudicazione ai francesi oltre ad essere folle sarebbe irrimediabilmente dannoso per il bilancio del comune di Pistoia il quale riceverebbe un danno economico enorme dallo scioglimento di Copit”.
“Fdi – ricorda il responsabile enti locali, Francesco Cipriani – è stata la prima forza politica a sostenere la necessità di una nuova gara per il Tpl: oggi siamo ancora della stessa idea. A tal proposito, è opportuna un’ulteriore riflessione: perché predisporre una gara pubblica sul Tpl configurando un solo lotto, prescindendo dalle peculiarità proprie di ciascuno territorio? Non sarebbe  (stato) meglio suddividere la gara in più lotti, tenendo conto dei vari territori e delle rispettive esigenze?”, conclude annunciando una mozione sul Tpl in tutti i Comuni pistoiesi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli