Politica
Campagna elettorale

Sul Globo la presentazione della lista "Onda Etica" in vista delle amministrative di Pistoia

La presentazione sul Globo a Pistoia della lista civica "Onda Etica" che sarà in lizza alle prossime elezioni con la candidata sindaco Samuela Breschi.

Sul Globo la presentazione della lista "Onda Etica" in vista delle amministrative di Pistoia
Politica Pistoia, 24 Maggio 2022 ore 07:39

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dalla lista civica "Onda Etica" sul comizio tenuto in piazza Gavinana nei giorni scorsi, in vista del voto del 12 giugno che vedrà come candidata a sindaco Samuela Breschi.

"Onda Etica" si è presentata sul Globo a Pistoia

"Con un primo comizio in Piazza Gavinana, Samuela Breschi, candidata sindaco alle amministrative di Pistoia, ha presentato la lista Onda Etica alla cittadinanza, illustrando al contempo i punti cardine del proprio programma scritto per la città. Accompagnata da alcuni dei candidati inseriti nella civica, Breschi ha posto al centro del dibattito i temi che più le stanno a cuore, derivanti dalla lunga esperienza con le associazioni, passando dai beni pubblici, alla sanità, fino ai diritti dei lavoratori e la valorizzazione di centro e periferia.

"Ho deciso di candidarmi per permettere ai cittadini di avere una vera alternativa al voto - ha dichiarato - Onda Etica è una lista civica senza alcun partito alle spalle. Siamo semplici cittadini che si sono messi in gioco in questa avventura, vogliamo mantenere questa anima". Il programma verte in buona parte sulle battaglie portate avanti con le associazioni in tutti questi anni, tra queste il pilastro dell'acqua come bene pubblico.

"L'acqua sarà quotata in borsa nella holding che comprende anche l'energia, il gas e i rifiuti - ha proseguito Breschi - Il sindaco Tomasi ha firmato per entrarne a far parte tornando sui suoi passi senza nemmeno coinvolgere i cittadini dopo la promessa che non l'avrebbe fatto. Non siamo d'accordo sul fatto che sia una cosa "da dover fare" e crediamo che con l'acqua influenzata dalle oscillazioni del mercato il cittadino ne pagherà le conseguenze".

Il discorso di Breschi si è poi spostato sul tema della sanità, fortemente discusso nei due anni di pandemia appena trascorsi. "Il cittadino ha subito e sta subendo i forti tagli operati nell'ambito sanitario - ha spiegato - Molte persone sono state lasciate completamente sole durante il lockdown e tante altre lo sarebbero state senza i medici della terapia domiciliare. Si stanno inoltre riducendo gli ospedali periferici, lasciando ampie zone senza copertura. Prima San Marcello e ora Pescia, dove è stata chiusa pediatria. Tutto questo porta all'ingolfamento del San Jacopo, già col problema dei posti letto mancanti. Noi proponiamo l'apertura di ambulatori, punti sanitari, nelle frazioni. Non possiamo permetterci di lasciare le periferie senza un servizio essenziale. Questa sarà la prima questione che vorrò portare in Regione dovessi essere eletta sindaco".

Altro punto cardine del programma è quello relativo all'ambiente e alla qualità delle zone in cui viviamo, spesso non adeguata a tutti i cittadini. "Siamo consapevoli dell'importanza del vivaismo per questa città ma non possiamo sorvolare il tema dei pesticidi e dei risultati di Arpat sulle acque superficiali - ha ammesso - Vorremmo fosse nuovamente istituito il tavolo dell'Osservatorio per tornare a trattare di questi temi. Sulla questione rifiuti il nostro motto è quello delle quattro R: riutilizzare, riciclare, recuperare e ridurre. L'aumento della Tari è sotto l'occhio di tutti e il servizio non è sempre adeguato. Riteniamo sia assurdo che un negozio che chiude i battenti debba continuare a pagarla come niente fosse".

Chiosa finale sul centro città e il suo rapporto con la periferia, oltre al bisogno di maggiore inclusione sociale con programmi ad hoc per tutti i cittadini. "A colpo d'occhio si nota subito come il numero dei cestini presenti nel centro storico non sia adeguato, come manchino illuminazioni specialmente attorno ai monumenti - ha continuato la candidata sindaco per Onda Etica - Nutriamo molti dubbi anche sulla distribuzione del mercato settimanale, troppo spesso le vetrine dei negozi sono oscurate dai camion. Il mercato potrebbe tornare nelle piazze. Il collegamento con la periferia è fondamentale ma purtroppo spesso non è adeguato: le corse vengono saltate e chi non ha la macchina è costretto a chiamare un taxi, i nuovi pullman sono molto grandi e non riescono ad arrivare in tutte le zone esterne della città. A subire ancor di più le problematiche dei servizi sono senza dubbio le persone con disabilità. Negli ultimi due anni hanno sofferto molto e nonostante ciò ho sentito parlare solo di programmi di assistenzialismo. Io credo che si debba puntare sui talenti che queste persone hanno, i quali molto spesso non vengono alla luce nel contesto attuale. Qui a Pistoia non c'è una singola struttura che permetta loro di fare sport. Non c'è alcun programma pensato per loro".

Sul palco si sono poi alternati alcuni dei 32 candidati a consigliere per la lista Onda Etica, i cui nomi sono già stati ufficializzati: Rosanna Crocini, Maurizio Giorgi, Patrizia Menici, Alessandro Balleri, Monica Cedrola, Loris De Simone, Monica Lippi, Massimiliano Sforzi, Agnese Nardi, Alessandro Lenzi, Luca D’Onofrio, Anna Maria Francesca Calvani, Roberto Maltinti, Chiara Cesaretti, Emiliano Capecchi, Monica Lorenzi, Cristian Pellegrini Torselli, Manuela Braccini, Luca Giacomelli, Asia Bertocci, Andrea Amoroso, Miria Lotti, Massimo Spinetti, Raffaella Malevolti, Gioacchino Tona, Silvia Capo, Ankit Mohan, Enrichetta Fedi, Vasco Rossi, Laura Dabizzi, Marco Borsi, Beatrice Massai".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter