Menu
Cerca
Investimenti e politica

Ex stazione Fap di Pracchia, tutti i dubbi di “Cambiamo! Con Toti” sulla partecipazione al bando dell’Unione dei Comuni

Al centro del dibattito in montagna la partecipazione dell'Unione dei Comuni dell'Appennino al bando per l'acquisizione della stazione ex Fap di Pracchia: i dubbi di "Cambiamo! Con Toti".

Ex stazione Fap di Pracchia, tutti i dubbi di “Cambiamo! Con Toti” sulla partecipazione al bando dell’Unione dei Comuni
Politica Montagna, 25 Febbraio 2021 ore 09:26

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso da “Cambiamo! Con Toti” della montagna pistoiese in riferimento alla possibilità di acquisto, da parte dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Pistoiese, della dismessa ex stazione Fap di Pracchia.

Stazione Fap di Pracchia in odore di acquisto, la posizione di “Cambiamo!”

È notizia di questi giorni che l’unione dei comuni dell’appennino pistoiese ha deliberato, la predisposizione di tutti gli atti necessari alla partecipazione del bando di vendita di Ferservizi Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, per l’acquisto della Stazione Fap di Pracchia. Precisiamo che non siamo contro il recupero della stazione Fap di Pracchia, ma questa operazione ci lascia abbastanza basiti, riempiendoci di domande.

Innanzitutto non comprendiamo come un ente composto da tre comuni montani, vada ad acquistare un
bene su un comune non di loro pertinenza, con tutte le complicazioni del caso. Anche il fatto che si usino
gli introiti dei Bim , che hanno una destinazione d’uso ben precisa, in un comune che non fa parte del
consorzio ci pare una forzatura.

Infine ci facciamo la domanda delle domande: L’Unione dei Comuni ha già diversi immobili che non
riesce a rilanciare (qualcuno ha detto Casetta De Pulledrari ?), quindi ne vuole prendere un altro? Hanno
già un idea di cosa farci? Un progetto? Anche perché se l’acquisto è modesto, la ristrutturazione avrà dei
costi ben maggiori, e quindi sarebbe bene sapere fin da subito la destinazione d’uso. Nei prossimi giorni scriveremo all’unione e al presidente Marmo per chiedere spiegazioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli