“Sp17? Una strada colabrodo” La consigliera Capecchi (Fdi) attacca la Provincia

L'analisi della consigliera provinciale di Fdi, Francesca Capecchi, in merito alle segnalazioni di strada disastrata lungo la Sp17.

“Sp17? Una strada colabrodo” La consigliera Capecchi (Fdi) attacca la Provincia
Politica Pistoia, 06 Febbraio 2020 ore 13:19

Dopo la segnalazione di un cittadino, la consigliera comunale e provinciale di Fdi Francesca Capecchi chiede un intervento da parte della Provincia di Pistoia per risolvere la situazione della Sp17 per Montagnana e Femminamorta.

Sp17 per Montagnana disastrata: l’accusa di un cittadino

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera diffusa dalla consigliera comunale, e provinciale, di Fratelli d’Italia a Pistoia Francesca Capecchi sulle condizioni della Sp17 che dalla città porta verso Montagnana, Momigno e la Femminamorta.

«Siamo costretti a guidare facendo lo slalom tra veri crateri, invadendo quindi la corsia di marcia opposta, rischiando di provocare gravi incidenti». Questa la testimonianza di Alessio Gori, di Montagnana, stanco di viaggiare ogni giorno su una strada che definisce un autentico colabrodo. «Da molti anni l’asfalto della Sp 17 è rovinato ed in alcuni punti si sono via via formate delle buche che poi, con il passare del tempo e con il ghiaccio e la pioggia, si sono trasformate in veri e propri crateri».

La denuncia delle condizioni della Sp 17, strada di collegamento tra la zona di Pistoia Ovest e la montagna, e di competenza della Provincia, è partita proprio da alcuni residenti che da tempo lamentano una situazione di incuria e pericolosità. La strada, infatti, presenta un manto fortemente compromesso, viene percorsa spesso ad alta velocità ed è sprovvista di illuminazione. Ad interessarsi della questione è stata anche la consigliera provinciale Fdi, Francesca Capecchi, all’opposizione in Provincia, che si associa alle preoccupazioni dei residenti.

«E’ necessario che la Provincia intervenga quanto prima per mettere in sicurezza una delle strade di collegamento più percorse di Pistoia, e in cui è ubicato lo Zoo, storica attrazione della città, sia per quanto riguarda il manto stradale, sia per l’annoso problema della velocità – dichiara Capecchi -. Gli interventi emergenziali fatti nello scorso Dicembre per tappare le buche più pericolose sono stati vani, dal momento che sono stati eseguiti in giorni di cattivo tempo».

LEGGI ANCHE: Danneggiate le case popolari di Ponte di Serravalle

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità