Menu
Cerca
sulla viabilità

Sicurezza sulla "Montalese", Capecchi (FDI) chiede che il tavolo tecnico di progettazione per la variante si apra presto

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Alessandro Capecchi, chiede interventi rapidi del tavolo tecnico di progettazione per la variante "Montalese" alla luce degli ultimi gravissimi incidenti.

Sicurezza sulla "Montalese", Capecchi (FDI) chiede che il tavolo tecnico di progettazione per la variante si apra presto
Politica Pistoia, 29 Maggio 2021 ore 03:50

Resta di forte attualità il dibattito sulla sicurezza stradale sulla provinciale "Montalese" dopo gli ultimi fatti di cronaca: sull'argomento interviene anche il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Alessandro Capecchi.

SP Montalese, Capecchi (Fdi) chiede l'apertura quanto prima del tavolo tecnico di progettazione

“Il tavolo tecnico per la progettazione della variante nuova Montalese deve aprirsi al più presto. Troppi i gravi incidenti, anche fatali, avvenuti negli ultimi anni lungo via Sestini e via Montalese i residenti e i membri dei comitati di Pontenuovo e Santomato vedono mezzi sfrecciare a tutta velocità come se transitassero in superstrada, con rischi concreti per l'incolumità degli abitanti”. È quanto dichiara il consigliere regionale FdI e vicepresidente della commissione Infrastrutture Alessandro Capecchi che ha depositato una interrogazione in merito.

“Ben vengano le ordinanze della prefettura che limitano la velocità e l'accesso ai mezzi pesanti e predispongono più controlli e l'installazione di autovelox – afferma il consigliere -, adesso si deve poter garantire ai cittadini maggior sicurezza con la realizzazione dello studio di fattibilità della variante Montalese. Tale variante si rende necessaria per aumentare la sicurezza e al contempo venire incontro alle esigenze delle imprese del territorio ed era infatti già stata prevista nel regolamento urbanistico”.

“Per questo chiediamo alla Regione di interloquire con la Provincia di Pistoia per valutare l’opportunità di definire forme di supporto per la definizione dello studio di fattibilità della variante Sant'Agostino-Montale, proprio come promesso dal Pd in campagna elettorale e adesso i cittadini si aspettano delle risposte concrete”, sottolinea Capecchi.