Sommossa nel partito

Serravalle, la "base" di Fratelli d'Italia contro La Pietra: "Per noi la portavoce rimane Elena Bardelli"

Dopo l'annuncio del nuovo portavoce, la "base" di Fratelli d'Italia si scaglia contro il coordinatore provinciale Patrizio La Pietra per la decisione di rimuovere la portavoce comunale Elena Bardelli: "La nuova nomina è inconsistente".

Serravalle, la "base" di Fratelli d'Italia contro La Pietra: "Per noi la portavoce rimane Elena Bardelli"
Politica Piana, 07 Dicembre 2020 ore 15:39

Riceviamo e pubblichiamo un duro comunicato da parte di alcuni iscritti di Fratelli d'Italia a Serravalle Pistoiese dopo la notizia dell'arrivo del nuovo portavoce comunale, Luca Cangemi, al posto della "defenestrata" Elena Bardelli.

La "base" di Fratelli d'Italia a Serravalle si scaglia contro Patrizio La Pietra

Abbiamo appreso dalla stampa che il Coordinatore Provinciale sen. Patrizio La Pietra ha provveduto a nominare un nuovo portavoce per Serravalle Pistoiese. Interveniamo pertanto per precisare quanto segue.

Prima di nominare un nuovo portavoce il Coordinatore Provinciale avrebbe dovuto dare comunicazione pubblica della destituzione della professoressa Elena Bardelli, specificandone le motivazioni politiche.  Non sappiamo infatti quali queste potrebbero essere, considerati il gran numero di tesseramenti  effettuati dalla stessa, il costante lavoro sul territorio e l’aumento dei consensi ottenuti dal partito nel nostro comune, che in pochi anni è passato dal 4% al 14%. I motivi di altra natura non li accettiamo poiché riteniamo intollerabile che una persona politicamente valida e capace sia osteggiata e fatta fuori per antipatie e rivalità personali.

In secondo luogo sappiamo che Bardelli giustamente si è mossa per vie legali per veder riconosciuti i propri diritti, per cui sarebbe opportuno attendere l’esito della sua azione. In terzo luogo facciamo notare l’inadeguatezza della persona prescelta per il ruolo di portavoce: se umanamente parlando abbiamo tutto il bene da dire sul conto del sig. Luca Cangemi, dal punto di vista politico ne rileviamo invece l’inconsistenza, non avendo portato finora nessun iscritto al partito e non godendo di consensi.

Ricordiamo a questo proposito proprio le parole del nostro coordinatore provinciale, che in passato ha sempre sottolineato come sia abilitato a ricoprire la carica di portavoce colui che riesce a effettuare il maggior numero di iscrizioni, poiché il peso politico lo determina la quantità delle tessere. Pertanto la persona nominata non ci può rappresentare in alcun modo. Oltretutto se avesse avuto un po’ di dignità e un po’ di rispetto per se stesso avrebbe rinunciato: troppo comodo infatti raccogliere nel campo seminato da altri!

Pur apprezzando le qualità e le doti personali del sig. Cangemi, intendiamo comunicare al senatore La Pietra che il nostro punto di riferimento è sempre stato e rimane Elena Bardelli, a cui rinnoviamo la nostra stima e la nostra fiducia. È lei la nostra portavoce. Glielo comunichiamo pubblicamente attraverso la stampa poiché ci ha sempre negato non solo un confronto con lui, ma anche le spiegazioni e i chiarimenti più volte richiesti per lettera o messaggio, soprattutto quelli relativi alla sospensione della convalida delle tessere effettuate dalla Bardelli.

Si deve concludere infatti che essendogli antipatica quest’ultima, allora lo sono anche tutti coloro che si rivolgono a lei per entrare nel partito. E intendiamo informare pure il gruppo consiliare, che senza motivo ha sempre ostacolato il suo lavoro, al punto tale da complottare contro di lei, cercando anche di convincere gli iscritti a chiederne le dimissioni. Tra gli scriventi c’è un diretto testimone dei fatti. Un comportamento davvero esemplare, tenuto accuratamente nascosto agli altri dirigenti e premiato dal Coordinatore a suon di incarichi provinciali. Ci sembra che tutto risponda a un disegno ben definito del buon La Pietra, iniziato con la costrizione della Bardelli alle dimissioni da consigliere comunale a Pistoia per concludersi con questo bell’epilogo che però non sarà definitivo.

Caro senatore La Pietra, anche se lei cerca di ignorarci o di annientarci minacciando di chiudere il circolo, esistiamo eccome ed abbiamo il potere del voto. Se lo ricordi. Impari anche a mettere da parte i risentimenti personali, perché in politica sono pericolosi, come in questo caso. Possono diventare un’arma a doppio taglio. Avrà modo di leggere il nostro comunicato anche il presidente Giorgia Meloni, a cui sarà tempestivamente inviato.

Di seguito le firme di coloro che hanno firmato il documento:

Sergio Nenciarini, Andrea Baccini, Gennaro Vergara, Lucia Maria Mulinacci, Elisabetta Iovine, Antonio  Vergara, Angelo Filippi, Francesca Sedile, Mariasossia Capazzo, Manuela Calchini, Annalisa Gonfiantini, Graziano Frosini. In rappresentanza degli iscritti di FDL Serravalle Pistoiese

LEGGI ANCHE: Luca Cangemi nuovo portavoce di Fratelli d'Italia a Serravalle