Politica
la polemica

Senso unico in via Garibaldi a Montale, Fdi all'attacco: "Non comprendiamo la decisione calata dall'alto"

Fratelli d'Italia sia comunale di Montale che provinciale intervengono sulla proposta di istituire il senso unico lungo via Garibaldi che sta destando particolari perplessità.

Senso unico in via Garibaldi a Montale, Fdi all'attacco: "Non comprendiamo la decisione calata dall'alto"
Politica Piana, 15 Luglio 2022 ore 08:23

La proposta del sindaco Betti di mettere via Garibaldi a senso unico ha destato non poche polemiche, non solo nel consesso comunale, ma anche in quello provinciale. Nel consiglio provinciale dello scorso 12 Luglio è stata infatti  presentata e discussa un’interrogazione del gruppo di Fratelli d’Italia in merito.

Il senso unico di via Garibaldi a Montale e la posizione di Fratelli d'Italia

“Abbiamo domandato alla provincia se intende rilasciare il nulla osta per attuare il cambiamento  richiesto dall’amministrazione di Montale e se è stato fatto un percorso partecipativo prima di approdare a questa soluzione che ci lascia alquanto perplessi” affermano i consiglieri Capecchi, Tonarelli e Vignali.

“Nello specifico, non comprendiamo la volontà di realizzare una pista ciclabile che attualmente non  avrebbe possibilità di collegamento in un tratto di strada provinciale strategico per la viabilità comunale”, aggiungono i consiglieri che proseguono: “risultando così soltanto come un intervento spot, senza visione d’insieme. Inoltre, ci sembra siano state poco valutate anche le conseguenze che tale scelta avrebbe sugli esercizi commerciali presenti o nelle vicinanze”.

Dello stesso avviso è anche il consigliere comunale Bandinelli che asserisce “il senso unico in via  Garibaldi è l’ennesima decisione calata dall’alto che non tiene conto del reale impatto sulla comunità. E’ in corso una raccolta firme di residenti e imprenditori locali per fermare la decisione della giunta, che tuttavia il Sindaco Betti sembra ignorare”.

Conclude incalzando Bandinelli: “Se le priorità (condivisibili peraltro) sono sicurezza e mobilità dolce,  perché non si è ancora pensato ad un progetto per collegare Montale e Agliana attraverso una ciclabile?”.

Seguici sui nostri canali