Politica
POLITICA

Sanità, Petrucci (Fdi): “La visita specialistica si è trasformata in una odissea per una donna 95enne della montagna pistoiese!

L’appuntamento fissato per il giorno 14 aprile le è stato rinviato, avvisandola appena 24 ore prima, all’11 maggio e poi nuovamente differito a settembre spostando addirittura la visita dall’Ospedale di S. Marcello Pistoiese a quello di S. Jacopo a Pistoia

Sanità, Petrucci (Fdi): “La visita specialistica si è trasformata in una odissea per una donna 95enne della montagna pistoiese!
Politica Pistoia, 12 Maggio 2022 ore 11:38

“Una visita specialistica in Otorinolaringoiatria presso l’Ospedale di S. Marcello Pistoiese si è trasformata in una odissea per una donna di 95 anni. L’appuntamento fissato per il giorno 14 aprile le è stato rinviato, avvisandola appena 24 ore prima, all’11 maggio e poi nuovamente differito a settembre spostando addirittura la visita dall’Ospedale di S. Marcello Pistoiese a quello di S. Jacopo a Pistoia".

La protesta

"Visto che la signora non è autonoma negli spostamenti, i figli sono stati costretti ad organizzarsi più volte non solo a livello familiare, ma anche lavorativo, con un preavviso minimo. Il Sistema Sanitario Regionale deve garantire esami e visite mediche entro tempistiche stringenti, parità di trattamento e capacità di risposta dai presidi ospedalieri a prescindere dalla loro collocazione geografica. L’assessore Bezzini come pensa di garantire l’efficienza dei servizi di assistenza nelle strutture sanitarie regionali?” chiede, con un’interrogazione, il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità.

“La gravità di tale situazione non può essere sottovalutata da chi ha la responsabilità dirigenziale e di vigilanza sulla qualità del servizio sanitario offerto da parte delle strutture toscane -sottolinea Petrucci- Ho chiesto anche se nelle strutture ospedaliere dell’area pistoiese sono stati registrati altri episodi simili e, in caso affermativo, come sono stati contenuti i gravi disagi causati dal rinvio delle prestazioni mediche”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter