Politica
POLITICA

Quasi 2 milioni per la bonifica del Brusigliano dalla Regione. Fratoni: "Ottima notizia, mi auguro che il Comune sia pronto"

«Il via libera consentirà di porre solide basi per realizzare la cassa di espansione sul torrente Ombrone nell’area dell’ex campo di volo, dopo la vecchia e tramontata ipotesi dei Laghi Primavera"

Quasi 2 milioni per la bonifica del Brusigliano dalla Regione. Fratoni: "Ottima notizia, mi auguro che il Comune sia pronto"
Politica Pistoia, 16 Dicembre 2021 ore 16:43

Tra gli interventi di bonifica e ripristino ambientale finanziati in questi giorni attraverso le risorse, pari a 39 milioni, assegnate alla regione Toscana, dal Pnrr per 33 milioni e dal “programma nazionale di finanziamenti degli interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti orfani” per i restanti 6 milioni, è previsto quello che riguarda il torrente Brusigliano per 1 milione e 950 mila euro.

Il commento

«Il via libera – ha detto Federica Fratoni consigliere regionale del Partito Democratico ed ex assessore all’ambiente e difesa del suolo – consentirà di porre solide basi per realizzare la cassa di espansione sul torrente Ombrone nell’area dell’ex campo di volo, dopo la vecchia e tramontata ipotesi dei Laghi Primavera. E fa seguito all’accordo di collaborazione, dove puntualmente si ripartivano gli impegni degli enti, sottoscritto nel luglio 2020 tra Regione Toscana, Comune di Pistoia e l’Autorità di bacino dell’Appenino settentrionale. La Regione ha fornito un contributo decisivo inserendo nel documento di indirizzo 2018/2020 sulle bonifiche pubbliche, tra i siti orfani, quello del Brusigliano».

«Si tratta, pertanto, di un deciso balzo in avanti – ha aggiunto Fratoni – per un intervento di bonifica necessario sia per la laminazione delle acque in tutta la piana pistoiese, per porre un rimedio definitivo e di sistema alle piene dell’Ombrone e quindi mitigare il rischio idraulico in caso di
esondazioni, sia per la riqualificazione a parco di una importante zona della nostra città.
Mi auguro che il Comune di Pistoia abbia già provveduto, come previsto dagli accordi, ad espletare tutte le fasi di analisi del sito e progettazione dell’intervento necessarie, affinché sia possibile impegnare rapidamente le risorse, ora disponibili, per sanare definitivamente una profonda ferita
ambientale ancora aperta e rigenerare l’area, realizzando un grande parco urbano, moderno e strategico per le sfide ambientali del futuro. Un vero biglietto da visita per Pistoia, città capitale europea del verde».