Menu
Cerca
CI SIAMO

Provincia di Pistoia zona rossa: dal 6 marzo chiuse tutte le scuole

Provincia di Pistoia zona rossa: dal 6 marzo chiuse tutte le scuole
Politica Pistoia, 05 Marzo 2021 ore 09:22

E’ di ieri sera il post sulla pagina ufficiale del sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi che comunica la chiusura delle scuole dal 6 marzo e non solo.

Pistoia: dal 6 marzo chiuse tutte le scuole

Un post ufficiale del sindaco Tomasi ha ufficializzato quello che purtroppo ormai già si sapeva dopo l’arrivo del nuovo Dpcm Draghi.

“È appena finita la riunione di tutti i sindaci della Provincia con il Presidente della Regione.
I dati provinciali sono sempre superiori alla soglia settimanale di 250/100mila abitanti. Il tasso aggiornato è di 338. Vista la situazione, Giani ha comunicato che prorogherà l’ordinanza regionale in vigore.
Significa che tutti i Comuni della provincia, quindi anche Pistoia, resteranno in zona rossa fino a venerdì prossimo compreso.
Per effetto del nuovo dpcm in vigore dal 6 marzo, ed essendo in zona rossa, da sabato è sospesa l’attività in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado (resta la possibilità in presenza per alunni con disabilità e bisogni educativi speciali).
A differenza di quanto avveniva finora in zona rossa, per effetto del nuovo dpcm firmato dal Presidente del Consiglio, dal 6 marzo sono chiusi anche parrucchieri, barbieri e centri estetici, oltre alle attività per le quali era già prevista la chiusura.
Sono consentiti gli spostamenti solo per lavoro, necessità o salute. Per assistenza alle persone è sempre consentito lo spostamento.
In questi giorni mi state scrivendo in moltissimi. Sto cercando di rispondere a tutti i messaggi.
Molti sono sulla scuola. E non solo per i disagi e le difficoltà che chiaramente ci saranno con la dad, e che riguardano noi grandi, ma anche per le difficoltà dei nostri ragazzi.
Una mamma mi scrive “A questi bambini da un anno a questa parte è stato chiesto di tutto. Non fare più sport, non andare più dagli amichetti, non più compleanni, a scuola seduti al banco distanziati, con la mascherina, e loro? Hanno obbedito a tutto, come bravi soldatini. Se ora li rimettere a casa di nuovo sarà un durissimo colpo! Che sconfitta sarebbe, sindaco”.
Sì, purtroppo stiamo vivendo una grande sconfitta. Una sconfitta per tutti. Dovremo fare tanto per restituire ai nostri ragazzi e ai nostri bambini tutto quello che è andato perso”.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli