Politica
Dibattito politico

Pistoia, Pd all'attacco sul daspo urbano: "Sulla sicurezza tre anni di parole e basta"

Il gruppo consiliare del Pd interviene dopo l'approvazione, da parte del Consiglio Comunale, dell'ampliamento del cosiddetto Daspo Urbano al resto della città: "Mossa utile ad alcuni partiti per fingere di aver raggiunto qualche obiettivo".

Pistoia, Pd all'attacco sul daspo urbano: "Sulla sicurezza tre anni di parole e basta"
Politica Pistoia, 28 Aprile 2020 ore 15:59

Il gruppo consiliare di Pistoia del Pd esprime il proprio dissenso per l'allargamento, non più solo al comparto Sala, del raggio d'azione del cosiddetto Daspo Urbano che è stato votato ed approvato in consiglio comunale lo scorso 27 aprile.

Pd di Pistoia contro la misura del Daspo Urbano

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Pistoia in merito all'approvazione, da parte del consiglio comunale, del provvedimento sull'ampliamento del raggio d'azione del cosiddetto "Daspo urbano".

Ieri (lunedì 27 aprile, ndr), dopo mesi di presentazioni in pompa magna da parte di Fratelli d'Italia, è stata approvata l'estensione raggio d'azione per il daspo urbano. Ciò che la maggioranza dovrebbe spiegare ai cittadini è perché si siano persi mesi su questo provvedimento, quando in tre anni sul tema della sicurezza si è proposto solo parole: buttati via decine di migliaia di euro per una stazione mobile che nessuno vede, scarsissimi i controlli reali nei parchi e nelle periferie, davanti alle scuole ci sono vigili con sempre minore frequenza. Se non riusciamo a coprire le scuole e la sicurezza dei bambini, come si può pensare di cominciare dal daspo?

Il problema principale, si dice, è quello delle assunzioni: peccato che, anche su questo, a parte alcune finanziate dalla Regione, non si sia mosso niente in 3 anni. Chissà che magari con il cambio dell’assessore competente si riesca ad avere di più che annunci e chiacchiere. È giusto che i cittadini sappiano che il Daspo può essere applicato se qualcuno controlla: in un contesto in cui non riusciamo a fare i controlli ordinari sul territorio e le periferie sono dimenticate, questo provvedimento suona più come una presa in giro che come un'azione concreta.

Una misura di sola propaganda utile a alcuni partiti per fingere di aver raggiunto qualche obiettivo: la verità è che questa amministrazione su controllo del territorio e sicurezza è del tutto bocciata e non esiste nessun programma in merito. In tutto questo, resta chiaro che per questa giunta la sicurezza vuol dire solo essere forti con i deboli: intanto, di politiche attive per il territorio neanche l’ombra e le nostre frazioni sono lasciate a se stesse.

LEGGI ANCHE: Fratelli d'Italia commenta l'ampliamento del Daspo Urbano a Pistoia

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter