Politica
Campagna elettorale

Pistoia in Azione ed il piano strutturale: "Dopo 5 anni di niente i cittadini si sentono presi in giro"

"Pistoia in Azione" si esprime in maniera decisamente contraria alla decisione del Comune di intraprendere adesso, "dopo quasi 5 anni di silenzi", la strada della partecipazione coi cittadini per il Piano Strutturale.

Pistoia in Azione ed il piano strutturale: "Dopo 5 anni di niente i cittadini si sentono presi in giro"
Politica Pistoia, 10 Gennaio 2022 ore 22:05

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso da "Pistoia in Azione", forza che compone la minoranza in consiglio comunale a Pistoia, in merito al via annunciato da parte dell'amministrazione comunale del percorso di ascolto coi cittadini per il Piano Strutturale del Comune, anche se dietro l'angolo già ci sono le elezioni del prossimo maggio.

Piano Strutturale, Pistoia in Azione: "Soltanto una presa in giro per i cittadini"

E' davvero avvilente venire a conoscenza dell'inizio del programma che il Comune ha organizzato (per ora nelle frazioni) per avviare la discussione e l'ascolto da parte dei cittadini in tema di Piano Strutturale. Strumento fondamentale di pianificazione che rappresenta il "disegno" di come abbiamo in mente Pistoia nel prossimo futuro. Sono avvilenti non le modalità, non fraintendeteci, ma le tempistiche.

Sindaco, Assessore all'urbanistica 1 e Assessore all'urbanistica 2 hanno avuto quasi 5 anni per iniziare questo percorso partecipativo di primaria importanza. Ma nei primi 4 il nulla più assoluto. Ovvero il  risultato dell'immobilismo dell'Assessore 1 più concentrato a prepararsi la strada per altre carriere (politiche), risultato della totale mancanza di idee (Progetto San Lorenzo docet! per rimanere  all'attualità) degli attori coinvolti, di tutta la giunta e Maggioranza e il risultato dell'attività di  "ordinaria amministrazione" dell'Assessore 2 ottimo tecnico ma non all'altezza, secondo il nostro giudizio, di  incidere sulle sorti della nostra città.

Si e' cercato in tutti i modi di tirarla per le lunghe e arrivare a questo momento (gennaio 2022!) per  iniziare gli incontri in tutto il comune. Non a caso. L'intento, una volta capito che non c'erano né idee né i tempi per farsele venire, è stato quello di allungare il brodo fino ad oggi in modo da utilizzare il Piano Strutturale come specchietto per le allodole e portare avanti quella campagna elettorale "sine die" che  rappresenta l'unica attività davvero costante che hanno saputo portare avanti il Sindaco e le sue  "truppe" dal 2017 ad oggi.

Come cittadini e rappresentanti delle istituzioni, ci sentiamo, e speriamo di non essere soli, presi in giro e non poco da questo finto coinvolgimento che avviene appunto all'alba di nuove elezioni del quale nessuno terrà conto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter