La polemica

Leggio (Pescia è di tutti) sul Ponte all'Abate: "Arrivati i fondi ma nessuno ha niente da dire?"

Il consigliere comunale di "Pescia è di tutti", Salvatore Leggio, si scaglia contro il silenzio che imperversa in città dopo la notizia dell'arrivo di un milione di euro dalla Regione per la manutenzione del Ponte all'Abate.

Leggio (Pescia è di tutti) sul Ponte all'Abate: "Arrivati i fondi ma nessuno ha niente da dire?"
Politica Valdinievole, 21 Luglio 2021 ore 10:22

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del consigliere comunale di "Pescia è di tutti" Salvatore Leggio in merito ai fondi arrivati dalla Regione Toscana per la manutenzione del Ponte all'Abate.

Ponte all'Abate, Leggio: "Arriva un milione dalla Regione e tutti zitti i consiglieri comunali?"

Dove sono finiti tutti coloro che si stracciavano le vesti quando è stato reso noto che la Regione stanziava  quasi 1 mln di euro per il ponte di Ponte all'Abate? Stanno tutti in silenzio: non sono forse felici di questa bella notizia per il nostro territorio?  Noi cittadini liberi dai legacci dei partiti ne siamo contenti e ci  appare alquanto strano che la Regione spenda 1 mln di euro per risolvere il problema della viabilità di  Collodi e i consiglieri comunali, di tutti i partiti, siano così timidi e silenziosi?

Tutti ci ricordiamo delle passerelle dell’ex sindaco sospeso Giurlani e di altri rispetto a questa vicenda,  adesso invece sembrano abbiamo perso tutti la parola? Sono forse dispiaciuti per il fatto che chi ci sia chi  in Regione non ha fatto passerelle ma ha individuato in pochi mesi quasi un milione di euro per  intervenire sul ponte?

C'è chi pensava che, con il Sindaco sospeso, Pescia sarebbe stata dimenticata. La vicenda del ponte all'Abate dimostra che, anche questa, era una paura infondata e falsa.  Ad oggi per le questioni che  riguardano Pinocchio la Regione Toscana (conti alla mano) ha speso più del Comune: un'altra  certificazione della disastrosa situazione finanziaria in cui si trova il Comune di Pescia, senza contare la  penosa vicenda del Piano Operativo che i Pesciatini stanno aspettando da anni e che al momento risulta  essere stato bocciato da Sovrintendenza e Regione.