CRONACA

Pescia, nessun disservizio per i mezzi pubblici che raggiungono la montagna pesciatina

Giurlani e Bellandi “Abbiamo verificato, tutto si è svolto regolarmente”

Pescia, nessun disservizio per i mezzi pubblici che raggiungono la montagna pesciatina
Valdinievole, 05 Agosto 2020 ore 17:32

Non ci sono stati disservizi per la montagna pesciatina, tutto si è svolto secondo i disciplinari stabiliti fra l’ente e la società che svolge questi collegamenti. A questa conclusione sono giunti il sindaco di Pescia Oreste Giurlani e l’assessore alla montagna Fabio Bellandi.

Il commento del sindaco e dell’assessore

“Abbiamo letto qualche lamentela su presunti ritardi e perdita di coincidenza da parte di abitanti di Medicina, Sorana e altri ancora. Anche se queste segnalazioni sono in ogni caso poche- dicono Giurlani e Bellandi -, abbiamo fatto le nostre valutazioni e indagini. Da tutto questo risulta, diari di bordo alla mano, che il servizio si è svolto regolarmente, secondo gli orari indicati, con il rispetto delle coincidenze stabilite”.

Oltre che sulla stampa, la questione è stata portata in regione Toscana, provocando le rimostranze della azienda che si occupa del servizio, che si lamenta della mancata verifica da parte del consigliere che ha proceduto in tal senso.

“Di questo si occuperanno i due soggetti coinvolti, a noi interessa- concludono Giurlani e Bellandi- che i cittadini abbiano un servizio efficiente e preciso. Da quello che abbiamo verificato, lo è pienamente. Fra l’altro anche la nuova dotazione di display luminosi sulla parte anteriore dei bus ha certamente migliorato la fruizione del servizio, perché il passeggero ha immediatamente l’immagine della linea e la sua destinazione. Poi ci sono situazioni come quella dei giorni scorsi, quando un camion bulgaro si è incastrato al ponte di Sorana rallentando vistosamente la circolazione, ma sono casi eccezionali non prevedibili, che vengono risolti prima possibile”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità