Politica

Pescia Cambia “Manuela Angeli fa confusione sul PNRR. Stia tranquilla, abbiamo lavorato efficacemente anche sul versante sanitario”

Pescia Cambia “Manuela Angeli fa confusione sul PNRR. Stia tranquilla, abbiamo lavorato efficacemente anche sul versante sanitario”
Politica Valdinievole, 22 Marzo 2022 ore 11:42

Pescia Cambia “Manuela Angeli fa confusione sul PNRR. Stia tranquilla, abbiamo lavorato efficacemente anche sul versante sanitario”.

Pescia Cambia “Manuela Angeli fa confusione sul PNRR”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Pescia cambia:

“Egregia signora Angeli, quando ci si avventura, come ha fatto lei,  a commentare il PNRR e' essenziale conoscerne le regole, altrimenti si fanno delle affermazioni del tutto prive di fondamento e, diciamo, fuorvianti.

In prima analisi,  queste cose non si discutono alla Casa della salute ma con la ASL e la Societa' della salute, cosi come e' stato fatto quando ancora la giunta era in carica e Pescia cambia non c'entra un bel nulla, dato che  e' bene che impari che agli incontri e discussioni istituzionali non ci vanno i gruppi politici ma i sindaci e le giunte.

Cio' detto, veniamo alle regole. Questo finanziamento era destinato alle Case della salute, ora Case di comunita', ma aveva un vincolo preciso, poteva essere finalizzato solo al potenziamento o riqualificazione delle strutture esistenti e Pescia ha una Casa della Salute che non ha possibilita' di nuovi spazi e quindi di potenziamenti, semmai ha la necessita' di essere spostata ma su questo ci veniamo dopo.

Quindi, Pescia non ha potuto concorrere a quei finanziamenti ma in quegli incontri e' stato comunque deciso di procedere alla realizzazione di una nuova Casa della Salute a Pescia in sostituzione dell'esistente, sicuramente collocata in una postazione inadatta al ruolo che deve svolgere.

Infatti, subito dopo, e' stato definito un protocollo d'intesa fra Comune e Societa' della salute che individua la collocazione della nuova Casa nei terreni di proprieta' del Comune prima della Porta fiorentina prospicienti la fabbrica degli Ossi, canalizzando su questo progetto le risorse ordinarie dell'ASL. Il progetto permettera' di chiudere anche i servizi sociosanitari collocati li' vicino concentrandoli sulla nuova Casa, che per gli spazi a disposizione avra' anche una  ingente dotazione di parcheggi. Tutta questa operazione liberera' strutture che andranno all'Istituto agrario che ne ha un grande bisogno.

Lasciamo perdere gli ospedali di comunita' che saranno più o meno distretti sociosanitari visto che noi abbiamo l'ospedale.

Con tutta la simpatia del caso, lei e' giovane della politica, la invitiamo in futuro a fare la dovuta attenzione alla qualita' delle situazioni e alle regole che le determinano.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter