Politica
POLITICA

Pescia Cambia condanna gli atti vandalici: "Interrompiamo questa epidemia di stupidità e di emulazione sbagliata”

L'analisi del capogruppo Adriano Vannucci

Pescia Cambia condanna gli atti vandalici: "Interrompiamo questa epidemia di stupidità e di emulazione sbagliata”
Politica Valdinievole, 14 Luglio 2022 ore 13:00

"Negli ultimi giorni sono stati segnalati episodi di vandalismi e danneggiamenti al patrimonio pubblico che ci hanno indignato e amareggiato.
Partendo da quello simbolicamente più grave, non possiamo etichettare come una ragazzata l’oltraggio alla memoria di persone che, innocenti, sono
state deportate in campi di concentramento, perdendo la vita o, comunque, esserne segnate per tutta l’esistenza".

Il commento

"Il sindaco Oreste Giurlani ha espresso molto bene lo sdegno della città, che ripudia ogni forma di violenza e che su questi temi ha investito molto anche nella formazione di una memoria collettiva che rifiuta ogni atto di questo genere. Il sindaco ha assicurato che tutto sarà ripulito a breve, al monumento dei giardini Matteotti, e che verrà sporta denuncia contro ignoti. Purtroppo sappiamo bene che questi atti, una volta conosciuti, danno
coraggio ad altri personaggi che non hanno di meglio da fare che rompere e danneggiare, come è successo alla colonnina obliteratrice della stazione
ferroviaria di Pescia. Atto inutile, inqualificabile e nemmeno divertente, ammesso che episodi come questi possano esserlo anche per chi ha
qualche disturbo mentale.

Invitiamo tutti i cittadini a collaborare con le forze dell’ordine per isolare quei pochi che non hanno di meglio da fare, segnalando situazioni anomale e magari utilizzando il telefono per raccogliere prove. Non si tratta di delazione, ma di salvaguardia di un livello di civiltà faticosamente conquistato e che non possiamo mettere in discussione per la devianza di pochi”, ha concluso Adriano Vannucci, capogruppo di Pescia Cambia.

Seguici sui nostri canali