Politica
POLITICA

Nevicate di gennaio, per Abetone Cutigliano oltre 450mila euro. Costa: «Il Comune si attivi subito per ricevere quei soldi»

L’assessora Monni ha incontrato il candidato sindaco de Il paese che vogliamo Messa in sicurezza di Rivoreta: la Regione attende le integrazioni chieste al Comune

Nevicate di gennaio, per Abetone Cutigliano oltre 450mila euro.  Costa: «Il Comune si attivi subito per ricevere quei soldi»
Politica Montagna, 25 Settembre 2021 ore 17:22

Monia Monni, assessora regionale alla Protezione civile e Difesa del suolo, giovedì ha tenuto alcuni incontri sul territorio di Abetone Cutigliano insieme al candidato sindaco della lista civica “Il paese che vogliamo” Davide Costa, prima con alcune realtà del mondo del volontariato di protezione civile e poi con i cittadini a Cutigliano.

L'incontro

È stata l’occasione per fare il punto sulle più recenti emergenze che hanno coinvolto il Comune di Abetone Cutigliano, a partire dalle eccezionali nevicate di inizio 2021, per le quali la Regione Toscana ha stanziato nel mese di agosto 454mila euro. «Come ha spiegato l’assessora – dice Davide Costa – si tratta di soldi che sono pronti per essere liquidati, ma per i quali è necessario che l’Amministrazione compia i passi necessari in termini di presentazione delle somme urgenze. Cosa che, a oggi, non è stata fatta».

È stata anche l’occasione per fare chiarezza circa la gestione conseguente all’alluvione del giugno 2020. «Nonostante i disperati appelli a mezzo social dell’allora primo cittadino Diego Petrucci – prosegue Costa –, che parlava di strade, piste da sci distrutte e danni incalcolabili, il Comune non ha eseguito nemmeno un intervento in somma urgenza, motivo per cui la Regione non è stata in grado di erogare alcun finanziamento».

Per quanto riguarda la difesa del suolo, nelle scorse settimane la Regione ha finanziato con oltre 800mila euro l’intervento di consolidamento del centro storico di Cutigliano, al quale vanno aggiunti 220mila euro di interventi anti-erosivi a protezione delle sponde del torrente Lima nel tratto a valle di Rivoreta. Restano, invece, ancora in attesa di finanziamento gli interventi per il ripristino della strada comunale de La Secchia per un importo di 850mila euro e la sistemazione idraulica e idrogeologica sulla strada comunale Rivoreta-Serretto-Pianellaccio-Serrata (82mila euro), per la quale la Regione attende integrazioni dal Comune.

Riguardo alla situazione franosa che riguarda l’abitato di Rivoreta, l’assessora ha ricordato che la Regione ha finanziato nel 2015 l’intervento denominato “Consolidamento per la difesa di Rivoreta”, che ha previsto la messa in opera di un sistema di monitoraggio e di raccolta dati, oltre alla redazione di un progetto preliminare di intervento. In un secondo momento il Comune di Abetone Cutigliano ha presentato una richiesta di finanziamento da circa 50mila euro per il progetto esecutivo delle opere individuate nel progetto preliminare.

«Come spiegato dall’assessora – conclude il candidato sindaco della lista civica “Il paese che vogliamo – al momento la Regione è in attesa di ricevere le integrazioni richieste al Comune così da poter valutare le possibilità di finanziamento delle opere utili alla messa in sicurezza dell’abitato di Rivoreta. Tutto fermo anche per quanto riguarda la frana di Pian dei Sisi per la quale, a oltre tre anni dall’evento, la Regione non ha ricevuto nessuna proposta progettuale, neanche dal Comune, per il consolidamento dell'area. La Regione sta comunque continuando il monitoraggio satellitare della zona, dal quale al momento non si evidenziano elementi critici».