Polemica politica

Montecatini, Forza Italia e Giovanni Spadoni avanti senza inciampi: “Sempre creduto in questi ideali”

Ancora fari puntati sulla situazione politica a Montecatini con Forza Italia che ribadisce, in maniera netta, che il Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Spadoni non uscirà dai ranghi, come molti vociferano.

Montecatini, Forza Italia e Giovanni Spadoni avanti senza inciampi: “Sempre creduto in questi ideali”
Valdinievole, 02 Ottobre 2020 ore 15:34

Dopo che in questi giorni si sono rincorse le voci di un possibile passaggio a Fratelli d’Italia, da Forza Italia, del presidente del consiglio comunale di Montecatini Terme, Giovanni Spadoni, il diretto interessato ha voluto chiarire la sua posizione e, a stretto giro, anche il coordinatore comunale Francesco Bentivegna.

Forza Italia Montecatini, per Giovanni Spadoni avanti tutta

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso da Forza Italia Montecatini per mettere a tacere le ultime vicende politiche che hanno riguardato da vicino il presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Spadoni.

Continuando ad uscire sui quotidiani la falsa notizia di un possibile passaggio del Presidente del
Consiglio comunale Giovanni Spadoni da Forza Italia a Fratelli d’Italia , ci vediamo costretti ad un
ulteriore smentita.

Giovanni Spadoni : “Forza Italia è un partito che tanto mi ha dato e al quale ho dato tutto. Condivido i suoi ideali di democrazia, di libertà ,di giustizia e per nessun motivo, ne ora ne in futuro ho intenzione di abbandonare questi ideali. Con il nuovo corso a livello comunale nel nostro partito è stata ritrovata un’unità di intenti e un rinnovato entusiasmo che sicuramente porteranno benefici al partito stesso e al contributo che daremo agli alleati per il bene della città. Per questo motivo continuerò a lavorare, come ho sempre fatto, per rilanciare il mio partito.”

Francesco Bentivegna (coordinatore comunale) : “Dopo un periodo difficile iniziato con l’uscita dal partito di due consiglieri comunali eletti sotto il simbolo di Forza Italia e con le dimissioni dell’ex coordinatore mi sono ritrovato alla guida di un gruppo che era disomogeneo e litigioso. Ho iniziato da subito a lavorare per ricompattare il gruppo con buoni risultati anche se ad oggi c’è ancora chi usa il partito a fini personali lavorando per se stesso e non per il gruppo. È, però , mia ferma intenzione affrontare , immediatamente, anche questo problema e risolverlo consultandomi prima con il mio coordinamento. Subito dopo le elezioni regionali , come avevo promesso, ho fatto ufficiale richiesta di andare a congresso comunale in modo tale da rispettare lo statuto di Forza Italia ed avere, dopo ormai troppi anni, un coordinatore ed un coordinamento democraticamente eletti dagli iscritti. Chiaramente non ho nessun interesse a farlo nel momento in cui sono già coordinatore , ma ritengo che il rispetto delle regole e la giustizia siano basilari se vogliamo ricostruire un partito credibile ed aperto. Aggiungo che i congressi ,a mio parere, dovrebbero essere estesi anche a livello regionale e nazionale”.

LEGGI ANCHE: Aumento di casi di Covid-19 in maniera netta in Toscana

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità