Menu
Cerca
infuria la polemica

A Montecatini “Bagnaioli” ancora all’attacco di Baroncini: “Ha puntellato tutta la Giunta e poi?”

Gruppo de "I Bagnaioli" di nuovo all'assalto del sindaco di Montecatini Terme, Luca Baroncini, anche in maniera ironica e punzecchiando tutta la Giunta ed i partiti.

A Montecatini “Bagnaioli” ancora all’attacco di Baroncini: “Ha puntellato tutta la Giunta e poi?”
Politica Valdinievole, 15 Aprile 2021 ore 16:18

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo consiliare de “I Bagnaioli”, recentemente usciti dalla maggioranza in consiglio comunale a Montecatini Terme, che con la giusta ironia e paragonando la Giunta Baroncini ad una casa da ristrutturare con il Sismabonus analizza il momento politico.

“Bagnaioli” all’assalto di Baroncini a Montecatini dopo i cambi in Giunta

In epoca di Sismabonus, il Sindaco ha aderito agli incentivi erogati da FdI di Montecatini per puntellare la sua Giunta, che sebbene la migliore di sempre, può, anzi deve essere puntellata per scongiurare il rischio di passare la mano.

In questo modo, l’ormai ex consigliere Rastelli passa direttamente dall’avere trattato per sfiduciare il Sindaco a sedere sulla cadrega di fianco a lui in Giunta. Sia chiaro: nessun cedimento all’ambizione personale, per carità, solo la disponibilità a dare il proprio indispensabile contributo alla città che lo stava chiedendo a gran voce. Montecatini non ha bisogno di un Assessore al turismo ma non può fare a meno della competenza (?) del neo Assessore Rastelli. Bene ha fatto il gruppo de I bagnaioli a sottrarsi al risiko delle poltrone che nulla ha a che vedere con le necessità della città.

Ma il turismo? Per dare un’apparenza di credibilità alla cosa, passando al Vicesindaco Greco che appunto nulla a che vedere con la materia, la stessa sarà seguita da un comitato di saggi in stretto contatto. Che Greco abbia poche idee ma confuse lo dimostra il fatto che per commemorare Sirio Maccioni abbia proposto di dare una targa alla famiglia. Una targa? Ma al grande Sirio andrebbe intitolata come minimo una delle più prestigiose vie cittadine, sempre che si abbia presente cosa è stato per la città questo suo eccelso figlio e memori della procedura seguita con l’allora Prefetto per Ricciardo Pucci.

Prescindiamo dal fatto che il testo unico degli enti locali non prevede questa figura per un membro di Giunta, organo collegiale, viene da pensare che al Sindaco non sia bastato istituire il comitato dei saggi sulle Terme, con il risultato noto a tutti, ed il comitato sull’urbanistica che non riusciva nemmeno a riunirsi, costituiamo un altro bel carrozzone solo per fare credere che in Amministrazione qualcuno si occuperà del turismo.
Dulcis in fundo, poiché la sensibilità non manca a questo Sindaco e non può fare tutto lui, su proposta del Coordinatore di Forza Italia il consigliere Baldecchi della Lega diventa responsabile della salvaguardia e benessere animale. In conclusione, puntellata la Giunta, centellinati gli incarichi fra i partiti, data l’impressione che a Montecatini viva anche la Lega, ci si dovrebbe ricordare che esiste una città allo stremo delle forze, ci sarebbe da provare a sostenere le imprese, la piscina è ancora un guaio, i soldi del commissariato non si riscuotono, il bocciodromo è chiuso e Via Sardegna è ancora un campo di battaglia.
Quando il Sindaco e la sua Giunta migliore di sempre cominciassero ad occuparsene, sarebbe sempre gradito, speriamo non sia troppo tardi.