IL CASO IN CONSIGLIO

Monsummano Terme: interrogazione pozzi contaminati da cloruro di vinile

"In quest’area ci sono le colture di frutta e ortaggi che finiscono poi sulle tavole dei residenti e nei mercati rionali di zona".

Monsummano Terme: interrogazione pozzi contaminati da cloruro di vinile
Politica Valdinievole, 03 Maggio 2021 ore 10:27

Le Liste Civiche CiSiAmo, lunedì 3 maggio, hanno presentato una interrogazione sui pozzi contaminati da cloruro di vinile a Monsummano Terme.

Interrogazione pozzi contaminati da cloruro di vinile

A un anno dalle ordinanze (n. 14 del 17 gennaio 2020 e n. 35 del 20 febbraio 2020), intendono richiamare l’attenzione dell’Amministrazione sulla problematica dei pozzi inquinati da clorulo di vinile nel comune di Monsummano Terme.

"Non ci risulta sia stata presa da questa Amministrazione alcuna iniziativa, nonostante il rilievo di contaminazione dei pozzi in un’ampia zona del territorio di Monsummano e le denunce di Arpat e USL sull’aumento di tricloroetilene, dicloroetilene e cloruro di vinile. A tutt’oggi, non ci sono dati sull’evolversi di questa pericolosa situazione. Riteniamo una assoluta priorità avere precisi aggiornamenti e informazioni documentate sull’attuale livello di rischio per la popolazione di Monsummano nelle aree interessate dalle suddette ordinanze.
A garanzia e protezione della salute pubblica, ci si chiede se l’Amministrazione di Monsummano abbia intenzione di disporre l’analisi dell'acqua dei pozzi privati anche nelle zone a Sud del Comune, nelle zone adiacenti alla discarica Il Fossetto. In quest’area ci sono le colture di frutta e ortaggi che finiscono poi sulle tavole dei residenti e nei mercati rionali di zona".