Politica
POLITICA

Minacce e insulti no vax alla sottosegretaria Caterina Bini

Dopo aver espresso solidarietà all’emittente locale pistoiese TVL in seguito agli insulti e alle minacce ricevute nei giorni scorsi, gli account social sono stati presi di mira dalla follia no-vax.

Minacce e insulti no vax alla sottosegretaria Caterina Bini
Politica Pistoia, 04 Maggio 2022 ore 16:02

Nella giornata di ieri, dopo aver espresso solidarietà all’emittente locale pistoiese TVL in seguito agli insulti e alle minacce ricevute nei giorni scorsi, gli account social di Caterina Bini, Sottosegretaria di Stato per i Rapporti con il Parlamento e senatrice PD, sono stati presi di mira dalla follia no-vax.

I commenti

“Politici e giornalisti collaborazionisti della dittatura nazisanitaria”, “libertà e diritti fondamentali ora in ostaggio di un ricatto mortale” sono solo alcuni delle centinaia di commenti – provenienti dalla stessa matrice – comparsi, in un banale e ripetitivo copia e incolla, sotto il post in cui la Sottosegretaria manifestava la propria vicinanza all’emittente e al suo direttore.

I commenti mettono in discussione l’operato del governo sulla gestione della pandemia con allusioni naziste, definendo quello sui vaccini un “raggiro criminale”. Presenti anche intimidazioni nei confronti della stampa accusata dal movimento no-vax di “occultamento, menzogna e manipolazione della vertà”. La conclusione di tutti i commenti rimanda al canale telegram no-vax che conta oltre 19.000 iscritti e di cui si presume facciano parte gli autori che hanno imbrattato i vari presidi italiani con il simbolo della doppia “V”.

La Sottosegretaria fa sapere di avere immediatamente segnalato il caso alle autorità competenti e di non lasciarsi intimorire dall’ondata di intimidazioni ricevute.

«Continuano le azioni squadristiche a mezzo social: adesso è stato il turno di Caterina Bini, "rea" di aver espresso solidarietà alla redazione di TVL e che è stata presa di mira con minacce e insulti. Questa spirale è grave e preoccupante: le parole sono pietre e la violenza verbale non deve essere mai sottovalutata. Forza Caterina! Vai avanti!». Così Marco Niccolai, consigliere regionale Pd, esprime solidarietà alla sottosegretaria Caterina Bini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter