MONTECATINI TERME

Metanizzazione della frazione di Nievole: approvata all'unanimità la mozione di Rastelli

Metanizzazione della frazione di Nievole: approvata all'unanimità la mozione di Rastelli
Politica Valdinievole, 01 Dicembre 2020 ore 11:35

Montecatini Terme, approvata all'unanimità la mozione di Rastelli per la metanizzazione della frazione di Nievole.

Metanizzazione della frazione di Nievole

E’ stata votata all’unanimità, con parere favorevole, la mozione presentata da Gianna Rastelli in occasione del Consiglio comunale di venerdì scorso. Un’iniziativa, quella proposta dalla consigliera di Italia Viva, volta a sensibilizzare l’Amministrazione sulla concreta possibilità di rendere fruibile la fornitura di Metano anche ai residenti di Nievole, località che - nonostante si trovi in prossimità di due territori interessati dal servizio - ne risulta ancora sprovvista.

“Nel 2014 Toscana Energia chiese, attraverso una preadesione, un impegno economico di circa 1200 euro ad utenza oltre ad una somma partecipativa del Comune per andare a coprire l'importo necessario per eseguire i lavori - l’intervento di Gianna Rastelli in merito all’approvazione della mozione - una circostanza che portò molti di essi a rivedere la propria posizione, rendendo la proposta non conforme a quanto richiesto dalla società stessa. In quella circostanza la società fissò ad ottanta utenze il tetto minimo per poter procedere ma le adesioni non superarono le cinquanta unità. Oggi non è più così, Toscana Energia sta portando avanti un percorso di metanizzazione per andare a coprire i territori rimasti sprovvisti, come nel caso di Nievole, senza alcun aggravio per i singoli cittadini”.

A distanza di anni, nella frazione è stata organizzata una nuova raccolta firme - disponibile per gli interessati presso i locali della Farmacia Nuova Nievole - a conferma di quella che per i residenti continua ad essere una priorità.

“Non nascondo la soddisfazione, mia e di Edoardo Fanucci, nell’avere conferma dal Consiglio comunale della priorità di questa tematica. Da troppi anni ci stiamo battendo affinché questa problematica venga risolta, potendo garantire a Nievole un servizio che ritengo di prima necessità e che, nel 2020, non può certo essere negato”.