Politica
dal territorio

Marliana, polemiche in consiglio comunale per il voto di alcuni atti: l'accusa da "Alla luce del sole"

Alza la voce una delle minoranze in consiglio comunale a Marliana, nello specifico la lista civica "Alla luce del sole" capeggiata dall'ex sindaco Marco Traversari.

Marliana, polemiche in consiglio comunale per il voto di alcuni atti: l'accusa da "Alla luce del sole"
Politica Montagna, 12 Ottobre 2022 ore 10:07

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dal capogruppo della lista civica "Marliana alla luce del sole", nonché ex sindaco Marco Traversari, su quanto successo durante l'ultimo consiglio comunale.

Le polemiche in consiglio comunale a Marliana

A pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina... L' attuale maggioranza è molto più debole di quel che vuol far pensare ed  ha timore del confronto su problemi reali che riguardano la nostra comunità. Solo così si spiega quanto accaduto nella seduta del  Consiglio Comunale del 4 ottobre scorso durante il quale la maggioranza si è impegnata a fondo con l'intento non dichiarato, ma  palese, di imbavagliare le minoranze. Evidentemente l'opposizione agguerrita dà fastidio, quindi si è pensato di arginarla a tutti i  costi. Ma cosa è successo ?Andiamo con ordine.

A richiesta specifica di rinviare alcuni punti iscritti all'ordine del giorno e motivando tale spostamento per il mancato confronto  delle Commissioni Consiliari e per il limitato tempo di lettura della documentazione, si è proceduto alla votazione. I punti sono  stati approvati con il voto favorevole della maggioranza ed il voto contrario delle opposizioni. L'unica concessione è stata fatta per  il regolamento per i patrocini, contributi e agevolazione che è stato rinviato alla prossima seduta. Nelle ultime due legislature  non era mai successo che, attraverso approvazioni a colpi di maggioranza, si andasse a minare le prerogative dei consiglieri  comunali per l'espletamento della loro funzione.

La volontà di chiudere la bocca alle opposizioni si è manifestata in modo inequivocabile, però, con la modifica del comma 4  dell'articolo 42 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale che rappresenta lo strumento per scandire regole  democratiche all'interno del consiglio comunale stesso. Ricordiamo che tale regolamento è stato approvato nel 2017 con  votazione unanime alla presenza delle opposizioni.

Il comma 4 dell'articolo 42 prevedeva che, per poterle discutere nella prima seduta utile del Consiglio Comunale. le interrogazioni  ed interpellanze potessero essere presentate entro 48 ore prima della seduta del Consiglio stesso. Con la proposta  del Sindaco Bruschi e quindi della maggioranza, tale possibilità è stata eliminata: le interrogazioni e le interpellanze dovranno  essere presentate entro le ore 12 del giorno della convocazione della Conferenza dei Capigruppo Cosa comporta questa modifica?  Le interrogazioni presentate dall'opposizione, anche quelle urgenti, verrebbero discusse con enorme ritardo. Tutto questo non va  assolutamente bene. Non è chiudendo le porte che si rispetta il dibattito democratico. E come se tutto ciò non bastasse, abbiamo  assistito ad una mancanza di risposte rispetto agli interventi che le opposizioni hanno chiesto sulle singole proposte di  deliberazione. Abbiamo la netta sensazione che la maggioranza sta viaggiando a vista e che abbia timore del confronto sui  problemi reali che riguardano la nostra comunità . Dopo oltre 100 giorni pensiamo che sia davvero arrivato il momento di iniziare il confronto sulle cose importanti che hanno necessità di essere portate avanti nel più breve tempo possibile. Da parte nostra  stiamo per presentare interrogazioni ed interpellanze ed informeremo il Prefetto di Pistoia di quanto sta accadendo.

Seguici sui nostri canali