Menu
Cerca
L'intervento

Mancano Vigili del Fuoco in Valdinievole, Marco Niccolai (Pd) fa interrogazione in Regione

Il consigliere regionale del Pd, Marco Niccolai, ha promosso una interrogazione per conoscere meglio le problematiche della carenza di organico dei Vigili del Fuoco in Valdinievole, situazione già denunciata dai sindacati.

Mancano Vigili del Fuoco in Valdinievole, Marco Niccolai (Pd) fa interrogazione in Regione
Politica Valdinievole, 31 Marzo 2021 ore 15:27

Vigili del fuoco sotto organico nella Valdinievole e servizi d’emergenza seriamente a rischio. Marco Niccolai, consigliere regionale Pd e presidente della commissione Aree interne, raccoglie le sollecitazioni pervenutegli dalle organizzazioni sindacali e decide di rivolgersi alla giunta toscana mediante un’interrogazione.

Carenza di Vigili del Fuoco in Valdinievole, il caso approda in Regione Toscana

“La Regione – spiega Niccolai – pur non avendo competenze dirette sulla gestione del corpo dei Vigili del Fuoco credo possa intervenire nei confronti del ministero dell’Interno per segnalare una situazione davvero preoccupante. Per questo ho deciso di presentare un’apposita interrogazione per sollevare il caso della carenza di organico nella provincia di Pistoia, che si ripercuote notevolmente nel territorio della Valdinievole.

Gli standard prevedono un minimo di 5 soccorritori per ogni squadra, cosa che non sembra garantita nel Distaccamento VVF di Pescia, di frequente depotenziato a 3 unità, e quello di Montecatini Terme che non ha mai ricevuto la piena assegnazione dell’organico previsto. I sindacati della categoria Cisl e Conapo – prosegue Niccolai – fanno presente che in queste condizioni non è possibile garantire il soccorso integrativo, indispensabile per le squadre operative che ne facciano richiesta a seconda della complessità dell’intervento.

Concordo sul fatto, specie in questo momento di emergenza sanitaria, che sia necessario garantire i minimi standard (5 persone) per ogni partenza di Soccorso in tutte le sedi dei Vigili del Fuoco della provincia, a partire da quello di Pescia che appare il più penalizzato. Spero – conclude il consigliere regionale – che la mia interrogazione possa dare un contributo alla risoluzione dei problemi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli