CUTIGLIANO

L’assessore Gabriele Bacci: «Riaprire il Rondò Priscilla nel 2023»

Dopo l’acquisto all’asta della storica piscina di Cutigliano da parte del Comune si apre una nuova fase molto importante.

L’assessore Gabriele Bacci: «Riaprire il Rondò Priscilla nel 2023»
Politica Montagna, 13 Dicembre 2020 ore 14:09

 Nei giorni scorsi il Comune di Abetone Cutigliano si è aggiudicato l’asta per l’acquisto del Rondò Priscilla a Cutigliano. L’assessore Gabriele Bacci ha seguito fino dal suo insediamento in consiglio comunale la vicenda Rondò Priscilla, ma ora con grande prudenza aspetta la comunicazione degli atti definitivi dell’acquisto, non ancora perfezionati, prima di pronunciarsi definitivamente sulla vicenda.
«Il Rondò Priscilla, secondo le nostre valutazioni ha un grande potenziale per il turismo, attività che vogliamo far tornare a Cutigliano il prima possibile – ha detto – sappiamo che una piscina è un’attrazione fondamentale e un servizio utile per aiutare gli alberghi, le case di affitto e i centri ricettivi».
Come vi siete mossi per giungere a questo risultato?
«Direi in tre direzioni. Prima, abbiamo fatto la scelta e la valutazione diciamo politica della possibilità di utilizzo del bene, poi la decisione di partecipare all’asta e successivamente quella di proporre per l’acquisto l’offerta minima per non precludere eventuali e possibili partecipazioni di imprenditori illuminati che avessero avuto l’intenzione di investire».
Ora inizia il lavoro più difficile, che ne pensa?
«Certo e non è solo il lavoro di ristrutturazione che ci aspetta, perché già in questi giorni siamo stati vittime di attacchi politici che ci rimproverano di aver speso 202.500 euro di soldi pubblici per un bene che successivamente poteva essere acquistato a prezzi inferiori».
Come avete risposto?
«Questa era l’ultima asta disponibile ed eventuali altre non erano garantite e il bene sarebbe ritornato allo stato di dieci anni fa. Ovvero nel limbo dell’indeterminatezza. Invece ora possiamo ripartire con interventi alla piscina, con il rifacimento dei servizi igienici, e al parco. Successivamente altri da definire».
Previsioni di riaperture?
«Questo è un grosso impegno, per il quale sono confortato dal fatto che nel tempo è cresciuto nella popolazione l’interesse per questa nostra scelta. Ora non mi aspetto risultati eclatanti o sfavillanti, mi accontenterei di poter aprire la “Piscina di Cutigliano” nel 2023».
La nascita del complesso di Rondò Priscilla data intorno agli anni ’70, nel tentativo di risolvere una crisi turistica che era in atto nel territorio. «Effettivamente – ha concluso Bacci – in quel periodo dopo la realizzazione del complesso si notò una crescita visibile del territorio». Il complesso fu realizzato in un convento risalente al 1500. Nel 2002 l’allora Comune di Cutigliano ne decise la vendita a privati che dovevano realizzare delle trasformazioni. Nel 2005 i lavori di ristrutturazione si sono fermati e tutto è rimasto immobile fino all’attuale atto di acquisto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità