Menu
Cerca
POLITICA

Lamporecchio, Cinque Stelle: “Dal sindaco zero risposte sulle nostre interrogazioni”

Nel primo caso si tratta di un'interrogazione sulle strutturali criticità emerse in sede di discussione e votazione del Documento Unico di Programmazione, per ciò che riguarda le gravi difficoltà dell'Ufficio di Polizia Municipale.

Lamporecchio, Cinque Stelle: “Dal sindaco zero risposte sulle nostre interrogazioni”
Politica Valdinievole, 15 Aprile 2021 ore 10:52

“Nell’attesa di risposte, ad oggi ancora non pervenute, da parte del Sindaco (nonchè Presidente della Società della Salute Valdinievole), Alessio Torrigiani, sull’interrogazione del 21 marzo scorso inerente vaccinazioni e covid, sono stati protocollati due nuovi atti. Nel primo caso si tratta di un’interrogazione sulle strutturali (e mai risolte) criticità emerse in sede di discussione e votazione del Documento Unico di Programmazione, per ciò che
riguarda le gravi difficoltà dell’Ufficio di Polizia Municipale ed a cui né il Sindaco, né la Giunta, né i Consiglieri di maggioranza, hanno dato alcun cenno di risposta o chiarimento, come purtroppo avviene spesso durante le discussioni consiliari”. A parlare è Luca Parlanti, consiglire comunale 5 Stelle a Lamporecchio.

L’intervento

“Nell’ultima seduta, a domanda esplicita, si è glissato ampiamente sulle doglianze emerse nella relazione del Responsabile d’Area. Nello specifico, si legge nel DUP (pg. 190-192), che, al di là della cronica mancanza di organico, oramai nota, si ribadisce l’impossibilità di svolgere a pieno le
proprie funzioni, ed ancora, che le scelte dell’Amministrazione si focalizzano puntualmente verso altri settori amministrativi a scapito dell’attività di controllo e monitoraggio del territorio svolta. Chiedo: cosa intendono fare Sindaco e Giunta, da qui alla fine del loro mandato, concretamente, per ovviare alle problematiche emerse? Evidentemente non sono più o solamente, questo è chiaro a tutti, affermazioni di parte del M5S (e di una moltitudine di cittadini) ma sono invece fatti concreti, dati oggettivi, contenuti in un atto amministrativo che la Giunta e la maggioranza consiliare PD/Bella Lamporecchio hanno votato, proprio loro che negano sempre problematiche di presidio del territorio! Non è quantomeno singolare e
contraddittorio l’atteggiamento dell’amministrazione Torrigiani?

Nel secondo atto, invece, sottoforma di mozione, si propone un’azione fattiva e concreta affinché l’amministrazione Comunale di Lamporecchio si impegni a sostenere la nascita e lo sviluppo del nuovo polo calcistico giovanile che “supererà” l’attuale assetto costituito da l’Unione Montalbano Calcio e la Meridien Larciano, finalizzato ad una migliore gestione dell’attività calcistica giovanile sul territorio, sicuramente più adeguata ai tempi ed alle esigenze contingenti. Anche lo sport, specie in ambito giovanile, una volta passata la pandemia, dovrà essere oggetto di “investimento”, in senso ampio, per la crescita dei giovani. Il M5S ritiene giusto andare in questa direzione e chiede al Consiglio, in particolare alla maggioranza, di votare in tal senso. C’è da chiedersi una cosa però: dal momento che il Sindaco ha chiaramente detto, all’ultimo Consiglio Comunale, con un
misto di legittima (e reciproca) soddisfazione, che non condividerà mai nulla col sottoscritto, che sarà sempre dalla parte opposta, cosa peraltro che non può che fare estremo piacere politicamente, mi chiedo, tra l’ironico ed il serio, come voterà?

L’amministrazione Comunale di Lamporecchio in questi ultimi anni, ci risulta, si è defilata dall’impegno, soprattutto economico, di sostenere questa importante attività dal punto di vista formativo che, ricordiamolo, coinvolge almeno 70/80 giovani/famiglie residenti sul
nostro territorio comunale (ma non solo) e toglie tanti ragazzi dalla “strada” oppure li distoglie dal vivere sempre “connessi” col cellulare in mano, dandogli, come da sempre fa lo sport, un sano interesse e un buon motivo di preziosa socializzazione, oggi più che mai,
passata la “bufera”, essenziale per ripartire e ricostruire la società”, ha concluso Luca Parlanti, consigliere comunale M5s Lamporecchio.