Politica
Pistoia

La Biblioteca San Giorgio compie 15 anni, Fratoni: “Deve tornare un’eccellenza”

Oggi il flash-mob di Fratoni e della coalizione in occasione del compleanno della Biblioteca.

La Biblioteca San Giorgio compie 15 anni, Fratoni: “Deve tornare un’eccellenza”
Politica Pistoia, 23 Aprile 2022 ore 21:42

La Biblioteca San Giorgio compie 15 anni, Fratoni: “Deve tornare un’eccellenza”

Il 23 aprile 2007, con la presenza del Premio Nobel per la Letteratura Dario Fo, fu inaugurata la Biblioteca San Giorgio, la più grande della Toscana, al termine di un percorso condiviso e di grande visione che portava alla totale riqualificazione del quartiere. Non una data a caso perché il 23 aprile viene celebrata la “Giornata Mondiale del Libro” e perché si festeggia San Giorgio.
In quei giorni, alcuni membri dell’attuale maggioranza puntavano il dito contro questo luogo dicendo che avrebbe dissestato il bilancio del Comune, contestando persino la presenza del Premio Nobel all’inaugurazione.

Oggi, 23 aprile 2022, Federica Fratoni come candidata sindaca della coalizione di centrosinistra assieme ad alcuni consiglieri comunali uscenti, sostenitori ed amici ha deciso di celebrare questa ricorrenza, ovvero il 15° compleanno della Biblioteca, con uno striscione e una simbolica torta con le candeline, spente all’ingresso della struttura. Tutto questo perché, in una ricorrenza così importante, il Comune ha deciso di non fare alcun tipo di evento.

L’intervento della candidata sindaco

«Quindici anni fa veniva inaugurata questa straordinaria struttura – ha commentato Federica Fratoni – da molto tempo necessita di interventi importanti visto che, addirittura, un piano è interdetto ai giovani ed a chi, ogni giorno, vuole usufruire della Biblioteca, per non parlare della carenza di personale.

Anche per questi motivi ci siamo ritrovati davanti allo stabile di via Pertini per rimettere al centro del programma della città un luogo che rende Pistoia un fiore all’occhiello in Toscana sui temi culturali ma che non può essere abbandonata a se stesso.
Ci vuole una biblioteca “green”, dotata delle tecnologie più all’avanguardia per l’accesso e l’efficienza energetica e con il personale qualificato all’altezza della sfida che deve essere portata avanti.
Non è un caso che il Pd e tutta la coalizione di centrosinistra abbiano deciso di effettuare questa piccola cerimonia, mentre si fa notare il silenzio assordante dell’amministrazione, con responsabilità che sono ben chiare: passata la fase emergenziale dovuta al Covid, purtroppo la Biblioteca continua ad essere un luogo poco accessibile a tanti giovani che la vogliono frequentare.
E allora non resta che dire “Buon compleanno San Giorgio”, ti faremo tornare ad essere un’eccellenza per i nostri ragazzi».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter