Menu
Cerca
politica e sport

Gli investimenti fatti dal Comune di Pistoia sugli impianti sportivi nel mandato Tomasi

La Giunta del Comune di Pistoia ha fatto il quadro su quanto investito, e programmato per il futuro, durante il mandato del sindaco Alessandro Tomasi: 4 milioni più 3 dedicati al progetto di Bottegone per la nuova palestra che rientra nel bando "Smart City".

Gli investimenti fatti dal Comune di Pistoia sugli impianti sportivi nel mandato Tomasi
Politica Pistoia, 13 Marzo 2021 ore 18:18

In tre anni e mezzo, il Comune di Pistoia ha investito nello sport oltre sette milioni di euro. Molti i progetti avviati e conclusi, altrettanti sono quelli in corso oppure ai nastri di partenza. Un lavoro incessante, che l’Amministrazione comunale sta portando avanti con l’obiettivo di provvedere all’adeguamento normativo degli impianti cittadini, migliorarne la sicurezza, eliminare barriere architettoniche, ma anche adeguarli alle esigenze degli atleti e delle associazioni, potenziandone l’utilizzo, in linea con gli standard previsti da comitati sportivi.

Il piano degli interventi sugli impianti sportivi del Comune di Pistoia

Alla manutenzione ordinaria si sono sommati dunque interventi strutturali, di ammodernamento e adeguamento normativo, indispensabili per riportare palestre, campi da gioco, palazzetto, stadio e piscina alla più completa fruibilità, per la sicurezza di centinaia di bambini e ragazzi, frequentatori, ospiti e visitatori. Fondamentale l’attività di progettazione, che in questi ultimi tre anni ha permesso di reperire importanti finanziamenti e contributi.

L’investimento più corposo, per un totale di quasi cinque milioni, è stato operato nel corso del 2020, durante il quale sono stati avviati interventi di rilievo, fondamentali per restituire alla città importanti spazi di sport e socializzazione. Basti pensare all’inaugurazione del pallone di pattinaggio di via Valdibrana a sei anni dalla tempesta di vento che lo aveva reso inagibile, ma anche agli ingenti lavori avviati al Palacarrara, allo stadio Melani e al campo scuola.

«Al pari della cura messa nell’edilizia scolastica – sottolinea Alessandra Frosini, assessore all’impiantistica sportiva – sugli impianti sportivi, partendo dal lavoro iniziato da Magni, abbiamo impostato una programmazione attenta che mette al primo posto un aspetto che fino a quattro anni fa era stato completamente trascurato, ossia la messa a norma degli impianti sportivi, rendendoli sicuri e pienamente fruibili. La sicurezza è senza dubbio una priorità. Nonostante le molte difficoltà dettate dalla pandemia, cerchiamo di non interrompere i cantieri, così da restituire quanto prima gli impianti alla città».

LAVORI IN CORSO

Stadio Melani, Palacarrara e campo scuola: tre impianti sportivi su cui l’Amministrazione comunale è impegnata con ingenti risorse e su più fronti, per superare le annose criticità emerse e risolvere alcune carenze strutturali che ne impedivano la completa fruizione.

Il Comune ha investito nel Palazzetto dello sport quasi 500.000 euro, avviando per la prima volta un imponente piano di miglioramento e adeguamento normativo della struttura. Infatti, mentre si sono concluse le verifiche sismiche e statiche con esito positivo, è stato completato il primo lotto di interventi per l’antincendio. Inoltre, sono stati sostituiti i parapetti delle scale esterne e affidata la progettazione del nuovo impianto di ventilazione, utile al raggiungimento dell’agibilità.

Oltre 400.000 euro anche per lo stadio Melani. Dopo il miglioramento sismico della tribuna ovest e il potenziamento dell’impianto di illuminazione dell’area di gioco, richiesto dalla Lega Pro per la permanenza in serie C, sono state sistemate 2113 nuove sedute numerate. Adesso, a seguito delle verifiche effettuate, è in corso il consolidamento strutturale della tribuna nord e affidato l’incarico per la progettazione del miglioramento sismico.

Al campo scuola di via delle Olimpiadi l’investimento è stato di 820.000 euro. Si è già concluso il primo lotto di lavori che ha visto il ripristino dei muri perimetrali e sono state completate le opere propedeutiche alla stesura del nuovo manto, che sarà effettuata nei prossimi giorni. Verranno, poi, rinnovate le attrezzature sportive.

Sono stati affidati i lavori di rifacimento degli intonaci interni della palestra ‘Giovanni Marini’ di via Antonini, dove si sta concludendo il rifacimento di quelli esterni, mentre è stata completata l’impermeabilizzazione della copertura, per un totale di 180.000 euro. Quasi ultimati, poi, gli interventi di rifacimento della pavimentazione in parquet e dei lucernari della palestra all’interno della scuola secondaria di primo grado Raffaello, per un totale di 32.000 euro, dove è previsto anche l’acquisto di nuova attrezzatura sportiva.

INTERVENTI IN FASE DI AVVIO

Molti i lavori che stanno per essere avviati. Gli uffici comunali stanno lavorando, infatti, all’affidamento dei lavori alla palestra Masotti per 230.000 euro – finanziati in parte anche dalla Fondazione Caript grazie al bando “Nuovi cantieri 2020” -. Qui è in programma l’abbattimento delle barriere architettoniche secondo gli standard normativi del Coni per la pallavolo. Previsti anche interventi su bagni e spogliatoi, l’adeguamento dell’impianto elettrico, di illuminazione e sicurezza, e la sistemazione delle uscite antincendio.

250.000 euro sono stati investiti nella pista di pattinaggio alle Fornaci, dove è già stata completata la sostituzione del telone di copertura e della caldaia. Sono state avviate le procedura di gara per portare a termine la riqualificazione del campo, con il miglioramento del sistema di convogliamento delle acque piovane e la sostituzione della pavimentazione (da cemento a legno), così da permettere partite e allenamenti di calcio a 5.

Il primo intervento completato dal Comune nella piscina Boario ha riguardato la sostituzione delle lastre di copertura lesionate, intervento che ha permesso di rimuovere il ponteggio che dal 2013 era presente in corrispondenza della corsia laterale. Si è proseguito, poi, con la sistemazione del solaio di copertura, del piano vasca e con la riparazione dell’impianto idraulico. Ora sono in fase di affidamento i lavori di manutenzione straordinaria della copertura, finalizzati a risolvere il problema delle infiltrazioni di acqua piovana. Tutto questo per un investimento complessivo di 130.000 euro.

Anche le palestre dell’impianto di Legnorosso stanno per essere sottoposte a un adeguamento alla normativa antincendio per 60.000 euro, a seguito del quale potranno essere ripristinate le due palestre a piano terra, dedicate tra l’altro all’arrampicata. Opere sull’antincendio stanno per essere avviate, per 68.000 euro, nella palestra Martin Luther King a Bottegone.

LAVORI COMPLETATI

A sei anni dalla tempesta di vento che lo aveva reso inagibile, i primi di febbraio è stato inaugurato il nuovo pallone di pattinaggio di via di Valdibrana. Il percorso seguito dall’Amministrazione comunale ha richiesto lo stanziamento di 567.000 euro – dei quali 200mila euro provenienti dalla Fondazione Carip – e un grande impegno, sia dal punto di vista tecnico-amministrativo sia burocratico, ma ha riportato in attività un impianto strategico per la città, riqualificando anche l’intera area di accesso.

Tra gli interventi già realizzati si conta anche il potenziamento dell’impianto di illuminazione della palestra Anna Frank per quasi 10.000 euro, così da adeguarlo alla normativa della federazione per le partite di pallavolo e omologarlo per la serie B. Lavori antincendio, oltre che allo stadio e ai palloni di pattinaggio de Le Fornaci e Valdibrana, sono stati completati anche alla palestra Pertini, per 33.000 euro.
Ancora, alla palestra della scuola dell’infanzia Marino Marini di Pontenuovo nord sono stati eseguiti interventi di manutenzione straordinaria per 40.000 euro.

Oltre agli interventi di maggiore entità, il Comune è impegnato anche nella manutenzione ordinaria, che comprende tutti quegli interventi di riparazione, rinnovamento o sostituzione delle finiture degli edifici, necessari a mantenere nel tempo la fruibilità degli impianti ed evitare che la mancata manutenzione ordinaria sfoci nella necessità di interventi straordinari.

Per il futuro, completato l’iter burocratico in corso, sono in programma i lavori per la realizzazione di una nuova palestra a Bottegone, nell’ambito del progetto di riqualificazione “Dalla città lineare alla smart social city”. Si tratta di un’opera da 3.135.000 euro, che sarà collegata a quella dell’istituto Martin Luther King già esistente.
Gli uffici comunali dell’impiantistica sportiva, inoltre, stanno per avviare le procedure per andare verso l’affidamento della progettazione per realizzare una nuova palestra polivalente nell’area Pallavicini, una struttura moderna e sostenibile, pensata per varie discipline sportive, con ampi spazi flessibili e modulabili. Previsto anche il recupero complessivo dell’area sportiva di Legnorosso, da portare a compimento attraverso un project, o una forma di partenariato pubblico-privato oppure attraverso la ricerca di finanziamenti su bandi pubblici o con risorse proprie.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli