LA RICHIESTA

Intitolare il padiglione “Ceppo” a Florence Nightingale

A chiederlo è Gabriele Sgueglia, consigliere comunale di Fratelli d'Italia.

Intitolare il padiglione “Ceppo” a Florence Nightingale
Pistoia, 05 Settembre 2020 ore 15:36

Intitolare il nuovo padiglione del “Ceppo” a Florence Nightingale, fondatrice dell’assistenza infermieristica moderna, di cui quest’anno ricorre il duecentesimo anniversario dalla nascita, per celebrare tangibilmente le donne e gli uomini che ci hanno permesso di uscire dall’incubo Coronavirus. A chiederlo è Gabriele Sgueglia, consigliere comunale di Fratelli d’Italia.

“Durante l’emergenza coronavirus il personale infermieristico dell’ospedale San Jacopo ha affrontato con grande coraggio e professionalità un periodo particolarmente critico per tutta la nostra comunità cittadina, assistendo non solo a livello sanitario, ma anche a livello psicologico, i tanti pazienti ricoverati in ospedale a causa della pandemia”, ha detto Sgueglia.

“Proprio durante quel periodo particolarmente complesso il Comune, unitamente alla Regione, ha disposto la riapertura di un padiglione speciale del vecchio ospedale del “Ceppo”, dedicato inizialmente alle cure intermedie per coloro che erano stati contagiati dal covid1-19 e, in una fase successiva, incluso in un progetto di riqualificazione che vedrà la riapertura definitiva del reparto nel prossimo autunno. Considerando il particolare momento storico che la nostra città ha vissuto e lo straordinario sforzo compiuto dal nostro personale sanitario, proporrò all’Amministrazione comunale e agli enti preposti di intitolare il nuovo padiglione del “Ceppo” a Florence Nightingale, fondatrice dell’assistenza infermieristica moderna, di cui quest’anno ricorre il duecentesimo anniversario dalla nascita, per celebrare tangibilmente le donne e gli uomini che ci hanno permesso di uscire dall’incubo Coronavirus”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità