Politica
da roma

Igiene, didattica e digitalizzazione: 2 milioni di euro dal Governo per le scuole pistoiesi

L'annuncio arriva dal Sottosegretario Caterina Bini (Pd): risorse importanti in favore delle scuole pistoiesi proprio nei giorni della ripartenza.

Igiene, didattica e digitalizzazione: 2 milioni di euro dal Governo per le scuole pistoiesi
Politica Pistoia, 16 Settembre 2021 ore 16:37

Prosegue il lavoro del Ministero dell’Istruzione per l’inizio del nuovo anno scolastico. Grazie ad un decreto del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono stati ripartiti i 350 milioni di euro stanziati dal decreto sostegni bis per garantire l’avvio dell’anno 2021/2022 in sicurezza.

Due milioni di euro per le scuole pistoiesi, l'annuncio del sottosegretario Caterina Bini

Nel decreto, che stabilisce la ripartizione dei fondi alle scuole italiane, “mi preme sottolineare – afferma la sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento, Caterina Bini – le risorse destinate alle scuole della Toscana, e in particolare della provincia di Pistoia, a cui sono stati assegnati circa 2 milioni di euro. Il governo – prosegue la sottosegretaria – sta mettendo in campo tutti gli strumenti necessari per garantire una continuità didattica in presenza, durante l’intero anno scolastico. È fondamentale – conclude – che i ragazzi tornino a una vita normale di apprendimento e socialità”.

Si tratta di risorse che i dirigenti scolastici potranno utilizzare per l’acquisto di dispositivi di protezione e di materiale per l’igiene individuale o degli ambienti, ma anche per interventi a favore della didattica per le studentesse e gli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali, per potenziare gli strumenti digitali, per favorire l’inclusione e contrastare la dispersione scolastica attraverso il potenziamento dell’offerta formativa. Si potranno acquistare strumenti per l’aerazione e quanto ritenuto utile per migliorare le condizioni di sicurezza all’interno degli Istituti.