Menu
Cerca
POLITICA

Fratelli d'Italia di Montecatini: "In città servono nuovi parcheggi scambiatori e ricucire la divisione della ferrovia"

"Perché tutto ciò possa diventare realizzabile, è necessario avvalersi ed utilizzare con perizia l’unico strumento di cui l’Amministrazione disponga, il PS (Piano Strutturale) e il POC (Piano Organizzativo Cittadino)".

Fratelli d'Italia di Montecatini: "In città servono nuovi parcheggi scambiatori e ricucire la divisione della ferrovia"
Politica Valdinievole, 28 Maggio 2021 ore 09:31

"Il nostro obbiettivo è quello di supportare l’amministrazione di cui facciamo parte con le nostre idee, in un percorso di aggiornamento valorizzando l'aspetto salutistico e del benessere. Il potenziamento strutturale, a sostegno dell’economia primaria cittadina, è da noi indicato quale priorità su cui intervenire. Abbiamo sempre tutelato il patrimonio paesaggistico con particolare attenzione ai dissesti idrogeologici e il governo del territorio come previsione di vita, di sviluppo e crescita della città di oggi e di quella futura. Vogliamo fargli acquisire una nuova freschezza per riproporci con piena legittimazione sul mercato del benessere, della cultura, del congressuale e dello sport".  Lo dice Fratelli d'Italia di Montecatini, con una nota firmata dalla segretaria Ilaria Michelucci Pancioli.

L'intervento

"Riteniamo necessario intervenire per valorizzare quanto oggi è esistente, adottando la filosofia di un non ulteriore consumo di territorio ma agevolando le opere di recupero e riqualificazione.

Per rispondere alle nuove richieste è necessario verificare la necessità di nuovi parcheggi scambiatori perimetrali per decongestionare ulteriormente il centro urbano, e ricucire la divisione prodotta dalla ferrovia.

Una riqualificazione strutturale che sia in grado di valorizzare sia la città’ che il prodotto Montecatini Terme. Il nostro progetto è di restituire alla nostra città un’ottima vivibilità cittadina ed allo stesso tempo un “appeal” del benessere per attrarre quei partner tanto necessari per ricreare un’offerta competitiva e produttiva per gli operatori locali e l’intero indotto.

Perché tutto ciò possa diventare realizzabile, garantendo una corretta gestione e assicurando crescita e sviluppo del territorio, è necessario avvalersi ed utilizzare con perizia l’unico strumento di cui l’Amministrazione disponga, il PS (Piano Strutturale) e il POC (Piano Organizzativo Cittadino).

L’emergenza Covid, tra le tante criticità che ha prodotto, ha distratto energie e risorse anche per la stesura del piano strutturale con un processo di affidamento dello stesso, nel quale sono contenute solo alcune idee, estratte dalle indicazioni di indirizzo da noi formulate quale frutto di oltre diciotto mesi di lavoro.

Visti i tempi imposti dalla Regione auspichiamo un deciso cambio di passo sulla realizzazione del PS, al fine di scongiurare almeno un triennio di salvaguardia, e nel contempo riteniamo necessario da parte nostra incidere con gli strumenti amministrativi e partecipativi previsti.
Gli indirizzi messi sul tavolo da Fratelli d’Italia, sono sicuramente di aiuto per un miglioramento del PS , perché Montecatini sia nuovamente considerata “bellissima“ ".